Travel & Photography

8° Edizione Gelato Festival

Il 1 Giugno 2017 si è inaugurata la tappa milanese del “Gelato Festival” e secondo voi io potevo mancarvi? Assolutamente no!

Dopo l’esperienza vissuta al “Taste of Milano” non ho resistito di andare a scoprire anche questa meravigliosa manifestazione e non ne sono rimasta delusa!

Ovviamente bisogna dire che essendo stata organizzata in Piazza Castello è molto più semplice e spartana nel vero e proprio spirito di una piccola, ma bellissima sagra di paese e in questo caso dedicata al gelato!

Inutile dire che in caso di altri edizioni mi sento di suggerire maggior posti ove potersi sedere, magari all’ombra, organizzando con più zone relax dove sia possibile degustare i gusti di gelato.

C’è ancora tanto da migliorarsi a mio dire, ma indubbiamente si è già sull’ottima strada. Organizzarla poi in estate con il sole e in un luogo pulsante di vita come il Castello Sforzesco dona all’evento un gusto di vacanza anche per chi, come me, abita a Milano!

Il “Gelato Festival” non è solo una manifestazione in cui si possono assaggiare molti gusti di gelato, quest’anno 16, ma è anche una gara e dunque ad assaggi conclusi bisogna votare! Per chi ieri ha seguito un pezzettino della mia diretta live dall’evento (la trovate qui) avrà notato un po’ le dosi generose, ma giuste, di ogni singolo mini cono e adesso permettetemi di condividere con voi la mia personalissima classifica!

Podio:
1. Femminello I.G.P.: Un gelato fresco e moderno realizzato su base acqua che unisce l’acidità del femminello garganico I.G.P. con la dolcezza della mandorla di Toritto che a sua volta ci da una buona struttura. Un gelato leggero, fresco e cremoso, bilanciato in tal modo da far esaltare i due gusti in modo netto e pulito al palato.

2. Il mio Primo Verolatte: Latte appena munto di sola bruna alpina del Tex Ranch, miele mille fiori e riso Rosa Marchetti della riserva San Massimo.

3. The Vegan Trip: Gelato Vegano con rimandi alla crema, profumo di chai indiano, variegature fresca al lampone, crumble integrale mandorlato.

Quello che di questi gusti mi ha colpito è stata la maestria con la quale ogni ingrediente è in perfetto equilibrio con gli altri. C’è gusto, c’è piacere, c’è trasporto. Una volta finiti di mangiarli resta la voglia di mangiarne ancora, un ottimo retrogusto sul palato e una dolcezza mai troppo spinta.

Il nostro podio è stato preveggente perchè la tappa milanese è stata vinta proprio da Femminello I.G.P. Il mio Primo Verolatte a pari merito.

Tutti gli altri:
Croccantino Vecchia Maniera: Un classico degli anni 90 rivisitato che ricorda la mia gioventù e il boom del gelato su stecco. Una crema all’uovo al profumo di vaniglia guarnita con amarene, ciocco fondente di Modica 55% e ricoperto di croccante di nocciole e cereali di miglio.

Cheesecake: Gelato al mascarpone farcito con frutti di bosco e biscotti sbriciolati.

Melisetto: Una base di mandorla e pistacchio con l’aggiunta di melisetti amaretti morbidissimi.

Gelato al Riso Carnaroli e Miele Eucalipto: Gusto prodotto con latte fresco appena munto, panna da affioramento e riso carnaroli tutto a km zero provenienti dalla produzione della mia azienda aricola. Il miele di eucalipto proviene da produttori del circuito campagna amica della Coldiretti.

Tiramisù: Dolce tipico del nord-est Italia, famoso in tutto il mondo a base di uovo, mascarpone, caffe e savoiardi (camporelli).

Anisse: Gelato realizzato su miscela latte e crema al gusto di arachide arricchito con polvere di caffè e variegato con salsa al dulce de leiche e frutta secca salata.

Questi gusti mi hanno colpito per la loro voglia di sperimentare e riuscendo così a fare in modo che anche oggi, ad un giorno di distanza, ne ricordo il loro sapore e il piacere che mi ha dato a gustarli! Tuttavia è una gara e il podio è fatto solo di tre posti!

Passione Equatoriale: Gelato alla vaniglia di Zanzibar con granella di meringhe e scaglie di fondente.

C’era Una Volta: Questo gusto di gelato e’ una crema all’uovo aromatizzata al grand marnier e variegata con un crumble fatto in modo artigianale presso il nostro laboratorio e delle scaglie di cioccolato fondente piu’ precisamente Araguani 72% venezuelano prodotto da Valrhona.

Gusti che non si fanno giudicare in maniera negativa, ma che non fanno nemmeno nulla per essere ricordati. Anonimi e privi di sprint si inibiscono al confronto con tutti gli altri!

Liquirizia & Rosmarino con Passion Fruit: Gelato alla liquirizia al profumo di rosmarino con variegatura di passion fruit.

CreamBD: Fior di Canapa CBD con latte d’asina.

Purtroppo questi due sono quelli che mi sono piaciuti di meno, sicuramente qualcuno li avrà apprezzati, ma personalmente non hanno incontrato il mio gusto. Il primo troppo amaro funzionerebbe meglio come sorbetto dopo pasto e l’altro tutto tranne che dolce deve piacere, altrimenti…

Sicuramente godendo di questa esperienza ho passato un 2 Giugno ben diverso dal solito, ma mi ha fatto molto piacere anche perchè con il prezzo promo di 14,00 € in due, comprato online, abbiamo risparmiato tantissimo in confronto al prezzo singolo proposto alla biglietteria in loco di 15,00 €!

Se siete interessati il “Gelato Festival” si ferma a Milano fino a domani e poi vola a Londra dal 16 al 18 giugno, a Varsavia dal 22 al 25 giugno, ad Amburgo dal 28 al 30 luglio ed infine torna a Firenze per la Finale il 14 e il 17 settembre!

Per maggiori informazioni o comprare i vostri biglietti potete visitare il sito dell’evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.