Missaglia
Travel & Photography

Un tuffo nel passato a Villa Sormani

🇮🇹Villa Sormani Marzorati Uva

Un tuffo nel passato a Villa Sormani Marzorati Uva a Missaglia dove grazie i suoi proprietari la storia si mantiene viva e reale attraverso i numerosi eventi che al suo interno organizza. Il tutto sempre rivolto alla conservazione della storia d’Italia ed all’identità nazionale.
Dopotutto ogni giorno, da qualche parte, qualcosa di incredibile attende di essere conosciuto e questo è il luogo perfetto per farlo!
Scopri il resto dei miei viaggi qui.




🇬🇧Villa Sormani Marzorati Uva

A dive into the past at Villa Sormani Marzorati Uva in Missaglia where, thanks to its owners, the story remains alive and real through the many events that it organizes within it. Everything is always aimed at preserving the history of Italy and at national identity.
After all, every day, somewhere, something incredible awaits to be known and this is the perfect place to do it!
Check out the rest of my travels here.

🇮🇹La villa e i suoi segreti

Villa Sormani Marzorati Uva oggi si presenza con un aspetto seicentesco, tuttavia le sue origini son ben più antiche. La villa sorge infatti sulle rovine di un castrum romano nel tredicesimo secolo, per poi diventare della Famiglia Sormani solo nel 1648 quanto Don Paolo Sormani acquisì il Feudo di Missaglia e Brianza.
Nel 1965 il Dottor Gaetano Uva, padre dell’attuale proprietario, realizzò un restauro alla cappella della villa, Santa Maria in Villa, riportando alla luce oltre che la struttura originaria anche dei manufatti di epoca romana.
L’emozione maggiore di visitare questa villa oggi è scoprirne il corso degli eventi direttamente dalla voce del Conte Albero Uva, tra aneddoti ed un viaggio profondo -ed a tratti sognante- nella storia d’Italia.




🇬🇧The villa and its secrets

Villa Sormani Marzorati Uva are present today with a seventeenth-century appearance, however their origins are much older. The villa in fact stands on the ruins of a Roman castrum in the thirteenth century, only to become the Sormani Family only in 1648 when Don Paolo Sormani acquired the Feud of Missaglia and Brianza.
In 1965 Doctor Gaetano Uva, father of the current owner, carried out a restoration to the chapel of the villa, Santa Maria in Villa, bringing to light not only the original structure but also the artifacts of the Roman era.
The greatest thrill of visiting this villa today is to discover its course of events directly from the voice of the Conte Albero Uva, between anecdotes and a deep journey – and at times dreamy – in the history of Italy.

🇮🇹Informazioni Utili

Per conoscere il calendario delle visite o degli eventi fate riferimento al sito web ufficiale della villa.
Se non avete occasione di visitare la villa, ma siete incuriositi dai suoi misteri, consiglio la lettura del libro “La Notte dell’Adunanza” di Marco Grasso. Amico di famiglia e frequentatore della villa che ha scritto un romanzo in stile Dan Brown ispirandosi ai reali misteri e ritrovamento storici in villa.

🇮🇹Dove mangiare?




Se siete in cerca di una tappa golosa poco distanze per un pranzo ed una cena genuina con solo prodotti del territorio nazionale, oltre che regionale, consiglio l’Osteria Contadina Verde Nero.
La location moderna e minimal con il suo effetto “finto vecchio” accoglie i commensali in un ambiente tranquillo e luminoso.
Il menù cambia settimanalmente ed offre pietanze con le migliori materie prime del territorio nazionale, e molto spesso anche KM 0.
Nel dettaglio noi abbiamo ordinato:
– Il mitico antipasto dell’osteria (tris di salumi brianzoli, caprino di capra di Albita e polenta di Vimercate con salame cotto)
– Uovo pochet (in grano saraceno valtellinese su mousse di ricotta di capra fresca e sfilacci di slinzega chiavennasca)
– Triangoli di bufala e taggiasche (su specchio di rucola e con acciuga del mar Cantabrico)
– Scialatielli freschi al ragù del contadino (con suino e cipolle bianche tutto KM0)
– Pancettone di suino nostrano (cotto lentamente per 12 ore al forno e servito con verza KM0 brasata)
– Tortino di mele e cannella
– Tiramisù
– Crema catalana
– 1 Caffè
– 2 Acque
– 2 Calici di Pink Negramaro rosato (Masseria Altemura, Salento, Puglia)
Il servizio è gentile e cordiale e fa passare il giusto tempo di attesa tra un piatto e l’altro.
Il conto non tradisce la qualità di ciò che si degusta con un buon rapporto qualità prezzo. Totale del nostro pranzo: 89,00 € in tre persone.
Aspetti negativi: dalla sala le finestre ahimè non affacciano su paesaggi particolarmente interessanti trattandosi del retro dell’edificio o della strada provinciale che passa di fronte.
Il ristorante da fuori non invita un granché ad entrare, risultando abbastanza anonimo.

🇬🇧Useful information

To find out about the calendar of visits or events, refer to the official website of the villa.
If you don’t have the opportunity to visit the villa, but are intrigued by its mysteries, I recommend reading the book “La Notte dell’Adunanza” by Marco Grasso. Friend of the family and patron of the villa who wrote a novel in Dan Brown style inspired by the real mysteries and historical discovery in the villa.




🇬🇧Where to eat?

Finally, if you are looking for a gourmet stop a short distance for a lunch and a genuine dinner with only products from the national territory, as well as regional, I recommend the Osteria Contadina Verde Nero.
The modern and minimal location with its “fake old” effect welcomes diners in a calm and bright environment.
The menu changes weekly and offers dishes with the best raw materials of the national territory, and very often also KM 0.
In detail we have ordered:
– The mythical appetizer of the tavern (tris of cold cuts brianzoli, goat of Albita goat and polenta of Vimercate with cooked salami)
– Pochet egg (in Valtellina buckwheat on fresh goat ricotta mousse and slinzega chiavennasca frays)
– Triangles of buffalo and taggiasche (on rocket salad and with Cantabrian anchovy anchovy)
– Fresh Scialatielli with farmer’s ragout (with pork and white onions all KM0)
– Bacon of local pork (baked slowly for 12 hours and served with braised KM0 cabbage)
– Apple and cinnamon pie
– Tiramisu
– Catalan cream
– 1 coffee
– 2 Waters
– 2 Goblets of Pink Negramaro rosé (Masseria Altemura, Salento, Puglia)
The service is kind and cordial and allows the right waiting time to pass between one dish and another.
The bill does not betray the quality of what is tasted with a good value for money. Total of our lunch: $ 81,50 in three people.
Negative aspects: from the room, alas, windows do not overlook particularly interesting landscapes as they are the back of the building or the provincial road that passes in front.
The restaurant from outside does not invite much to enter, making it quite anonymous.

Osteria Contadina Verde Nero

18 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.