tourism
Travel & Photography

Travel: Ricetto di Candelo & Castello di Masino

🇮🇹Alla scoperta del Piemonte da sempre luogo intrinseco di storia e più precisamente della provincia di Biella dove a pochi chilometri l’uno dall’altro si trovano due luoghi incantevoli: il ricetto medievale di Candelo ed il Castello di Masino.




🇬🇧Discovering Piedmont has always been an intrinsic place of history and more precisely in the province of Biella, where a few kilometers from each other there are two enchanting places: the medieval shelter of Candelo and the Castle of Masino.

🇮🇹Ricetto di Candelo

Che cos’è il ricetto di Candelo? E’ ciò che in epoca medievale si considerava un luogo fortificato all’interno di un paese dove si accumulavano i beni del signore locale o della popolazione e dove occasionalmente la stessa si ritirava in caso di attacchi. Quello di Candelo è particolarmente famoso perchè è probabilmente il meglio conservato del mondo.
All’interno del ricetto si trovano circa 200 edifici e lo stesso probabilmente è stato costruito tra la fine del XIII secolo e l’inizio del XIV secolo quando la comunità di Candelo fece atto di dedizione spontanea a casa Savoia.
Meta turistica dall’atmosfera particolarmente affascinante è impossibile non farci una passeggiata e rimanere incantati dalla bellezza delle sue costruzioni, dalle suggestive attività artigianali presenti o semplicemente dalla consapevolezza di trovarsi in un luogo di meraviglia medievale.
All’interno del ricetto durante l’anno vengono organizzate numerose manifestazioni ed è impossibile non fermarsi a pranzare in una delle sue suggestive locande, appuntamento QUI per scoprire in quale mi sono fermata io!




🇬🇧Ricetto of Candelo

What is the Candelo ricetto? It is what in medieval times was considered a fortified place in a country where the assets of the local lord or the population accumulated and where occasionally the same retreated in case of attacks. That of Candelo is particularly famous because it is probably the best preserved in the world.
Inside the shelter there are about 200 buildings and the same was probably built between the end of the 13th century and the beginning of the 14th century when the community of Candelo made an act of spontaneous dedication to the House of Savoy.
A tourist destination with a particularly charming atmosphere, it is impossible not to take a walk and be enchanted by the beauty of its buildings, by the evocative craft activities present or simply by the awareness of being in a place of medieval wonder.
Inside the shelter during the year numerous events are organized and it is impossible not to stop for lunch in one of its suggestive inns, appointment HERE to find out in which I stopped myself!

🇮🇹Castello di Masino

Il castello fu costruito nell’XI secolo per volere della famiglia Valperga, casato che si dichiarava discendente del Re Arduino d’Ivrea, come fortezza a scopo difensivo fino al 1600. Durante tutto questo periodo il castello è stato distrutto e ricostruito più volte oltre ad essere assediato per ben due volte dall’esercito francese.
Fu il Conte Carlo Francesco I che modificò la funzione del castello da fortezza a villa di delizia per la famiglia Valperga, mentre nel secolo successivo il Conte Carlo Francesco II, futuro Vicerè di Sardegna, ne abbellì l’interno seguendo il proprio gusto personale e le mode dell’epoca. Andando avanti ancora di un secolo si arriva al Conte Carlo Francesco III che con la moglie Eufrasia ne abbellisce invece l’esterno costruiendo il parco ed il labirinto ancora oggi visitabili.
Il castello fu abitato fino al 1988 quando il figlio del Conte Valperga, Luigi, decise di cederlo al FAI.




🇬🇧Masino Castle

The castle was built in the 11th century at the behest of the Valperga family, a family that declared itself a descendant of the Arduino of Ivrea, as a fortress for defensive purposes until 1600. During this period the castle was destroyed and rebuilt several times in addition to be besieged twice by the French army.
It was Count Carlo Francesco I who changed the function of the castle from fortress to villa of delight for the Valperga family, while in the following century Count Carlo Francesco II, future Viceroy of Sardinia, embellished the interior following his own personal taste and fashions of the time. Going further a century, we arrive at Count Carlo Francesco III, who with his wife Eufrasia embellishes the exterior instead, building the park and the labyrinth which can still be visited today.
The castle was inhabited until 1988 when the son of Count Valperga, Luigi, decided to sell it to the FAI.

🇮🇹Informazioni Utili

Il ricetto di Candelo è totalmente gratuito, a meno che non si prenotino visite guidate con la pro loco. Quando arrivate a Candelo seguite le indicazioni fino al ricetto in quanto fuori dallo stesso c’è un grande piazza dove è possibile parcheggiare.
All’interno del ricetto tutte le locande sono chiuse il sabato a pranzo tranne una: la Locanda La Greppia.
Il Castello di Masino prevede un biglietto base di 11 € grazie al quale è possibile visitare, in modo libero senza guida, numerose stanze della residenza del primo e secondo piano oltre che il parco ed il labirinto.
Alla visita base è possibile integrare altre visite, guidate, che però cambiano da periodo e periodo e che potete scoprire in loco al momento quando fate il biglietto. Noi ad esempio con un’integrazione di 5€ abbiamo visitato gli appartamenti della manica occidentale che comprendono l’appartamento della Regina.
Il castello è in costante restauro per garantire il massimo della fruibilità al pubblico e per questo è importante sostenere e condividere le iniziative del FAI.
All’interno del castello è possibile fotografare, ma senza flash.




🇬🇧Useful information

The Ricetto of Candelo is totally free, unless you book guided tours of the same with the local tourist board. When you arrive in Candelo follow the signs to the shelter as there is a large parking lot outside where you can park.
Inside the shelter all the inns are closed on Saturdays for lunch except for one: the Locanda La Greppia.
The Castello di Masino provides a basic ticket for $ 12,40, thanks to which it is possible to visit, in a free way without a guide, numerous rooms in the residence of the first and second floor as well as the park and the labyrinth.
At the base visit it is possible to integrate other guided tours, which however change from period to period and which you can discover on the spot at the time when you make the ticket. We for example with a supplement of $ 5,65 we have visited the apartments of the western sleeve that include the apartment of the Queen.
The castle is constantly being restored to ensure maximum public accessibility and for this reason it is important to support and share the FAI’s initiatives.
Inside the castle it is possible to take pictures, but without a flash.

21 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.