Travel & Photography

Travel: Palazzina di Caccia di Stupinigi

🇮🇹A pochi chilometri da Torino si trova l’antica residenza sabauda di caccia e che oggi appare agli occhi dei numerosi turisti che la visitano ogni anno, una vera e propria reggia ricca di arte e bellezza. La Palazzina di Caccia di Stupinigi si trova Piazza Principe Amedeo 7 nella piccola cittadina di Nichelino.
La residenza ospita un percorso museale oltre che eventi tutto l’anno, ma non disdegna nemmeno di prestarsi come location di molte produzioni televisive e cinematografiche come “Elisa di Rivombrosa” o “Guerra e Pace”.
Un luogo ricco di storia che non rinnega il suo passato legato alla caccia ed alle feste e che oggi fa sognare tutti i suoi visitatori per i suoi interni romantici e riccamente decorati.




🇬🇧A few kilometers from Turin is the ancient hunting residence of the Savoy, which today appears in the eyes of the many tourists who visit it every year, a real palace full of art and beauty. The Palazzina di Caccia di Stupinigi is in Piazza Principe Amedeo 7 in the small town of Nichelino.
The residence hosts a museum as well as events throughout the year, but doesn’t disdain even to lend itself as the location of many television and film productions such as “Elisa di Rivombrosa” or “War and Peace”.
A place full of history that doesn’t deny its past linked to hunting and parties and that today makes all its visitors dream for its romantic and richly decorated interiors.

🇮🇹Le origini della Palazzina di Caccia di Stupinigi

La storia di questo luogo affonda le sue radici nel Medioevo in quanto il territorio presentava già un piccolo castello costruito per difendere il paese di Moncalieri già possedimento dei Savoia-Acaia. La storia del castello, come la sua proprietà, passò di mano in mano, ma sarà solo con Emanuele Filiberto che la stessa diverrà ufficialmente della casata sabauda nel 1564.  Per volontà del duca il castello e le terre adiacenti furono lasciate all’Ordine Mauriziano e siccome il Gran Maestro dell’Ordine era anche il capo di Casa Savoia il fortilizio di Stupinigi si trovò negli anni ad essere gestito dai vari sovrani sabaudi che si succedettero. Sotto ad Emanuele Filiberto le terre adiacenti alla proprietà divennero le preferite del sovrano per la caccia trasformando così di fatto l’antico castello nell’attuale Palazzina di Caccia di Stupinigi.




🇬🇧The origins of Palazzina di Caccia di Stupinigi

The history of this place has its roots in the Middle Ages as the territory already had a small castle built to defend the town of Moncalieri, formerly a possession of the Savoia-Acaia. The history of the castle, as its property, passed from hand to hand, but it will be only with Emanuele Filiberto that the same will officially become the Savoy family in 1564. By the Duke’s will the castle and adjacent lands were left to the Order Mauritian and as the Grand Master of the Order was also the head of the House of Savoy, the fortress of Stupinigi found itself over the years to be managed by the various Savoy sovereigns who succeeded one another. Under Emanuele Filiberto the lands adjacent to the property became the sovereign’s favorite for hunting, thus transforming the ancient castle into the current Palazzina di Caccia di Stupinigi.

caccia

🇮🇹Palazzina di Caccia di Stupinigi: tra 700 ed 800

La trasformazione del complesso in ciò che oggi è possibile visitare avviene solo nel 1729 quando Vittorio Amedeo II di Savoia affidò il progetto a Filippo Juvarra. La palazzina fu inaugurata alla festa di Sant’Uberto del 1731 e da allora si tennero numerose battute di caccia e feste. Tuttavia la residenza non ospitò mai i sovrani e la corte per soggiorni più o meno lunghi, ci si fermava per una o due notti al massimo, in quanto la casata sabauda passava pochissimi mesi a Torino.
Tra i pochissimi eventi importanti che ospitò la Palazzina di Caccia di Stupinigi ci fu il matrimonio di Maria Teresa di Savoia con il futuro re di Francia Carlo X nel 1773.
Nell’800 la palazzina ospitò Napoleone Bonaparte, ove vi si fermò prima di recarsi a Milano per cingere la Corona Ferrea, e Paolina Bonaparte che vi si fermava per soggiorni brevi in compagnia del marito Camillo Borghese.
La residenza tornerà ad essere di proprietà della famiglia reale sabauda dal 1832 fino al 1919, quando verrà ceduta al demanio statale, per poi passare nel 1925 all’Ordine Mauriziano fino ad oggi.




🇬🇧Palazzina di Caccia di Stupinigi: between 700 and 800

The transformation of the complex into what is now possible to visit occurs only in 1729 when Vittorio Amedeo II of Savoy entrusted the project to Filippo Juvarra. The building was inaugurated at the feast of Sant’Uberto in 1731 and since then there have been numerous hunting sessions and parties. However, the residence never hosted the sovereigns and the court for longer or shorter stays; one stayed there for one or two nights at most, as the Savoy family spent only a few months in Turin.
Among the very few important events that hosted the Palazzina di Caccia di Stupinigi there was the marriage of Maria Teresa of Savoy with the future king of France Carlo X in 1773.
In 800 the building hosted Napoleon Bonaparte, where he stopped before going to Milan to wrap the Corona Ferrea, and Paolina Bonaparte who stayed there for short stays in the company of her husband Camillo Borghese.
The residence will return to be owned by the Savoy royal family from 1832 until 1919, when it will be sold to the state property, and then passed in 1925 to the Mauritian Order until today.

🇮🇹Visitare la Palazzina di Caccia di Stupinigi

Il biglietto intero d’ingresso per la visita al circuito museale costa 12,00 € e dura circa un’oretta. Le visite possono essere di tre tipi:
-libera
-con audioguida, senza costi aggiuntivi e compresa nel biglietto
-guidata al costo di 3,00 € a persona oltre il prezzo del biglietto. Le visite si effettuano solo la domenica e festivi a degli orari prestabiliti: 10.30-12.00-14.30-17.30
All’interno della Palazzina di Caccia di Stupinigi è possibile fotografare, senza flash, ed effettuare riprese.




🇬🇧Visit the Palazzina di Caccia di Stupinigi

The entire ticket for the visit to the museum circuit costs € 12.00 and lasts about an hour. The visits can be of three types:
-free
– with audio guide, without additional costs and included in the ticket
-guided at the cost of € 3.00 per person over the ticket price. The visits are made only on Sundays and holidays at the scheduled times: 10.30-12.00-14.30-17.30
Inside the Palazzina di Caccia di Stupinigi it’s possible to take pictures without flash and shoot.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.