Bergamo
Travel & Photography

Travel: Bergomum, un colle che divenne città

🇮🇹Bergomum, un colle che divenne città. La mostra nata da 40 anni di scavi nella Bergamo romana è un viaggio nel tempo che inizia nell’età del Bronzo e prosegue fino ai giorni nostri. Un percorso espositivo che mostra come la città è evoluta e cresciuta anche grazie, sopratutto, alla dominazione romana che ne fecero un punto strategico di collegamento con le città di Milano, Como e Brescia oltre che un crocevia per gli scambi commerciali.




🇬🇧Bergomum, a hill that became a city. The exhibition born from 40 years of excavations in Roman Bergamo is a journey through time that begins in the Bronze Age and continues to the present day. An exhibition that shows how the city has evolved and grown thanks, above all, to the Roman domination that made it a strategic point of connection with the cities of Milan, Como and Brescia as well as a crossroads for trade.

turismo

🇮🇹Vivere a Bergomum

Le mura della città furono edificate nel I secolo a.C. ed all’interno della cinta la città era suddivisa in isolati di forma rettangolare ed organizzata secondo uno schema viabilistico imperniato sull’asse principale con andamento sud-est/nord-ovest. L’incrocio tra le due strade principali prendeva il nome di compitum, crocevia.
Il settore occidentale della città era adibito a quartiere per gli edifici da spettacolo come il teatro, l’anfiteatro ed l’arena, mentre il resto della città vide nascere quartieri residenziali con domus prestigiose che adattandosi alla morfologia del colle favorì uno sviluppo verticale con vani seminterrati e piani disposti su terrazzamenti a diverse altezze. Tuttavia verso la fine del III secolo il settore settentrionale della città subì un rovinoso incendio e successivamente l’affermarsi del potere ecclesiastico determinò l’abbandono di numerose domus e di interi quartiere residenziali.




🇬🇧Living in Bergomum

The city walls were built in the 1st century BC and within the enclosure the city was subdivided into blocks of rectangular shape and organized according to a road system based on the main axis with south-east / north-west course. The intersection of the two main roads takes the name of compitum, crossroads.
The western sector of the city was used as a neighborhood for entertainment buildings such as the theater, the amphitheater and the arena, while the rest of the city saw the birth of residential quarters with prestigious domus that, adapting to the morphology of the hill, favored a vertical development with rooms. basements and floors arranged on terraces at different heights. However towards the end of the third century the northern sector of the city suffered a ruinous fire and subsequently the establishment of ecclesiastical power determined the abandonment of numerous domus and entire residential districts.

🇮🇹Vita quotidiana e culti di Bergomum

Gli abitanti di Bergomum erano di varia origine ed estrazione sociale e le famiglie cittadine note sono 42. L’origine locale di alcune di esse è segnalata dalla presenza di nomi indigeni, mentre l’onomastica di altre famiglie segnala una maggiore integrazione nell’assetto romano. Si riconoscono 16 liberti dal terzo nome, mentre i primi due nomi rimandavano alla famiglia del padrone. Accanto alle gentes dotate di potere politico, vivevano agiatamente molte famiglie di ceto medio che avevano raggiunto il benessere ed una posizione rispettabile.
Il foro, la piazza principale della città, venne realizzata tra l’età tardo repubblicana e la prima età agustea. Il foro era ubicato sulla linea delle alture meridionali dei colli e risultava visibile dalla pianura circostante e dalle principali vie d’accesso alla città.
E’ proprio nel foro che sorgeva il tempio, il Capitolium, ove venivano svolti atti di culto privati o pubblici per mantenere la pax deorum, l’amicizia tra uomini e dei.




🇬🇧Daily life and Bergomum cults

The inhabitants of Bergomum were of various origins and social origins and the known city families are 42. The local origin of some of them is signaled by the presence of indigenous names, while the onomastics of other families indicates a greater integration in the Roman structure . 16 freed from the third name, while the first two names referred to the master’s family. Alongside the gentes endowed with political power, many middle-class families who had achieved well-being and a respectable position lived comfortably.
The forum, the main square of the city, was built between the late Republican age and the first Augustan age. The forum was located on the southern hills of the hills and was visible from the surrounding plain and from the main access roads to the city.
It is precisely in the forum that the temple stood, the Capitolium, where private or public acts of worship were carried out to maintain the pax deorum, the friendship between men and gods.

mostra

🇮🇹Visitare la mostra

La mostra, totalmente gratuita, si svolge nel Palazzo della Ragione di Bergamo fino al 19 Maggio 2019.
E’ possibile scaricare l’applicazione BERGOMUM per avere un’audio-guida gratuita.




🇬🇧Visit the exhibition

The exhibition, totally free, takes place in the Palazzo della Ragione in Bergamo until 19 May 2019.
It is possible to download the BERGOMUM application to get a free audio guide.

27 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.