Lifestyle

The Assassination of Gianni Versace

“Quattro quadretti per il seno della Lollo, cinque per quello della Loren e sei per la Mangano”. Fu così che un piccolo Gianni Versace rispose ai richiami della maestra per la sua disattenzione durante le lezioni. Spiegando nel dettaglio i suoi disegni pieni di donne fulgide e prosperose, riflesso della sua passione smisurata per la moda.

Questo inverno arriverà sugli schermi statunitensi, e si spera anche italiani, la seconda stagione di “American Crime Story” dedicata proprio all’omicidio di Gianni Versace.

Ma chi era Versace prima di divenire Versace?

Era un giovane ragazzino innamorato profondamente della moda tanto da spiare la madre, sarta di Reggio Calabria, nel suo atelier. E con gli avanzi di tessuto creare piccole creazioni per le bambole della sorella Donatella.

Una sorella che diventerà nel tempo la SUA bambola e che a soli 11 anni farà tingere i capelli di biondi platino. O a cui cuciva abiti che poi le faceva indossare.

Lei è la sua complice e la sua compagna di giochi, ma anche colei che crede nel suo potenziale e nella sua creatività. Lui che intelligente e profondamente intuitivo riesce a capire i tempi che cambiano. Tanto che la madre si affiderà a lui nel negozio di Tommaso Gulli chiamato “Elle” per quel balzo in avanti che sarà il prêt-à-porter. Le clienti pendono dalle sue labbra e quando gli viene chiesto di disegnare una collezione Folorentine Flowers sente che tutti i suoi sogni sono pronti ad avverarsi.

Icone come Mina e Patty Pravo saranno vestite da lui, la prima per la copertina dell’album del 1996 “Cremona” e la seconda per il “Festival di Sanremo” del 1984.

La moda fa parte della vita di Versace sempre tanto che lui è il primo che arriva in azienda la mattina e l’ultimo ad andarsene, la moda e il lavoro lo accompagnano fino a casa e nonostante ormai il suo marchio e la sua celebrità siano all’apice lui rimane un uomo semplice e riservato. Organizza feste da sogno, ma non ama la vita mondana. I ristoranti li frequenta solo per pranzi ufficiali e qualche volta va al cinema o a comprare musica da Ricordi.

Una vita di successi e creatività che si spezza il 16 Luglio 1997 quando il tossicodipendente Andrew Cunanan lo assassina sui gradini della sua villa a Miami Beach.

Amazon FindAmazon Sconti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *