Senza categoria

Strumenti Magici: quali sono e come usarli

La Wicca come qualsiasi altra arte per essere eseguita necessita di alcuni strumenti. Oggi scopriremo insieme quali sono.



Gli strumenti magici sono stati per secoli, anche per via della superstizione popolare, associati ad elementi del diavolo o demoniaci. Ma non è così. Uno strumento, come qualsiasi altro, diviene un oggetto con cui dispensare bene o male in base all’uso che se ne fa.




I quattro strumenti principali sono:
ATHAME: associato all’elemento del Fuoco è un pugnale dal manico nero o comunque scuro. Non deve essere tagliente e non deve essere usato per usi pratici o comuni. Si usa esclusivamente per dirigere le energie, aprire il cerchio, invocare elementi, trasferire energia.
La sua doppia lama rappresenta la complementarietà degli opposti ed il manico scuro serve per assorbire energie.
BACCHETTA: associato all’elemento dell’Aria è solitamente realizzata in legno, ma può anche essere fatta di altri elementi come metalli, avorio, cristalli o pietre incise ed intagliate. Si usa per attirare, convogliare, respingere e bloccare energie e per disegnare simboli magici. Viene anche usata per mescolare pozioni.




COPPA: associata all’elemento dell’Acqua, si usa per raccogliere, conservare e liberare energie. E’ simbolo di femminilità, fertilità e della Luna.
PENTACOLO: associato all’elemento della Terra è realizzato in vari materiali (terracotta, legno o argento) e si usa per purificare, energizzare, benedire e proteggere.

Oltre questi esistono altri strumenti che seppur non principali rimangono comunque fondamentali nelle pratiche magiche.
SCOPA: di saggina o betulla, viene usata per purificare un’area, per pratiche psichiche, per incantesimi d’acqua e d’amore.
CALDERONE: ne esistono diverse misure e si usa per preparare pozioni o riempendolo d’acqua per scopi divinatori. In ogni modo rappresenta l’immortalità, la reincarnazione ed ispirazione.




SFERA DI CRISTALLO: usata per incantesimi legati alla Luna Piena è usata anche per ricevere messaggi, per immagazzinare energie e per predire il futuro.
CAMPANA: usata alla fine o all’inizio di un rito, per indicare per l’appunto l’inizio e la fine, è anche usata per purificare dalle energie negative ed invocare energie benefiche.
BOLLINE: è un coltellino dal manico solitamente bianco che viene usato per incidere candele o per sminuzzare le erbe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.