Lifestyle

Moda Green, un sogno diventato realtà!

La sostenibilità ambientale è un argomento centrale del blog, tuttavia non si limita solo all’alimentazione, ma sempre di più anche agli altri aspetti della vita, prima fra tutte la moda.

Novità all’orizzonte

Sempre di più il mondo della moda si sta tingendo di verde per trasformare anche questo settore commerciale in un’idea sostenibile senza però venir meno all’eleganza e alla bellezza di apparire. Questo è un messaggio molto importante se si pensa che il settore della moda è tra i primi posti delle attività che maggiormente danneggiano il nostro pianeta. Tutti i processi quali tintura, stampa e fissaggio dei tessuti consumano un gran quantitativo di acqua oltre che di sostanze chimiche. Questo vuol dire emettere il 10% del gas serra per l’intero pianeta.

Una strada in salita

Si sa far del bene, ma in egual modo non venir meno ai principi della moda non è assolutamente cosa facile, men che meno nel settore del lusso. Decidere di percorrere questa strada vuol dire stare attenti a molti fattori quali:

  • sorvegliare le fonti di sourcing delle materie prime
  • rispettare il fair trade
  • costruire aziende che rispettano il benestare dei dipendenti e negozi
  • ed essere il più possibile eco-efficienti

Tutti questi fattori rendono questa una strada in salita per il mercato della moda, ma non impossibile da percorrere.

Green Carpet

Incredibile, ma vero, chi più di tutti è discriminante nella scelta dell’acquisto di un capo o meno, sono proprio i Millennials, molti sensibili al problema. Dunque ecco che i giovani diventano la chiave di volta per questo argomento e per questo il 24 settembre 2017 alla Scala di Milano si terranno i “Green Carpets Fashion Awards” proprio per premiare i migliori stilisti emergenti nel mondo della moda sostenibile. I finalisti sono:

  1. Atelier Terra Urbana
  2. Calcaterra
  3. Co|Te
  4. Edithmarcel
  5. Kalyah
  6. Leo Studio Design
  7. Quattromani
  8. Scultptour
  9. Tiziano Guardini
  10. Vahan Khachatryan

Con loro grandi nomi come Prada, Gucci, Armani, Valentino e Versace a decretare il vincitore. Perché è l’artigianato ad essere ecologico, in quanto innamorato del proprio territorio e deciso a non danneggiarlo in nessun modo.

Gioielli Sostenibili

Anche il mondo dei jewels non vuol rimanere indietro. Ed ecco che in questo nuovo percorso green nascono progetti improntati su questa idea anche da grandi nome della gioielleria quali Fendi, Emilio Pucci, Loro PianaBulgari. In questo caso la sostenibilità sta nell’attenzione delle gemme usate per i gioielli perché a differenza dei diamanti non esistono standard etici internazionali. Bulgari dunque da due anni si sta prendendo la responsabilità di mappare i suoi fornitori per capire come e dove queste gemme vengono estratte. E’ un percorso irto di ostacoli, ma il brand ha preso a cuore la causa tanto da star facendo lo stesso anche con l’oro.

Il nuovo lusso è il riciclo

Non da meno l’uso e il riuso diventa trendy e la moda ha appena inaugurato l’haute de gamme, perché il vintage diventa la quintessenza della sostenibilità per dare nuova vita e qualità ai capi.

H&M si è fatta portabandiera di questo, colosso all’avanguardia nel settore green, che con il suo programma di raccolta di indumenti smessi o indesiderati fa rinascere queste fibre in nuovi vestiti inclusi modelli da sera e bridal.

Anche Zara non è rimasta indietro e ha fatto di Join Life dei capi super desiderabili, quanto di Refibra Lyocell degli indumenti unici creati con i residui di taglio e legno di boschi a gestione sostenibile.

Oggi ecologico è anche sinonimo di glamour, perché sostenibilità vuol dire essere sofisticati. Recuperare il valore della bellezza unito a quello del rispetto dell’ambiente è il messaggio più giusto e bello che una macchina da sogni come la moda dovrebbe raccontare.

Huge outwear collection with great discount from Fashionmia!! Shop Now!!!Gamiss is a leading international online fashion clothing store.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.