Travel & Photography

Events: Milano Design Week 2019

🇮🇹La Milano Design Week si è conclusa domenica sotto una pioggia scrosciante ed un tempo atmosferico che ci ha portato indietro di mesi tra freddo e vento. Nonostante questo ho avuto modo di godere del Fuorisalone e di alcuni dei suoi eventi. Qui di seguito il resoconto della mia domenica di design nella famosa Via Tortona.




🇬🇧The Milan Design Week ended Sunday under a pouring rain and atmospheric weather that brought us back months of cold and wind. Despite this I had the opportunity to enjoy the Fuorisalone and some of its events. Below is the report of my design Sunday in the famous Via Tortona.

design week

Vanity Fair Social Garden

🇮🇹Il Vanity Fair Social Garden prometteva di essere una pausa di relax in un giardino in cui godere delle bellezze della natura tra beauty e food experience ed in parte è stato così.
Premetto che nonostante sia stata un’esperienza piacevole sono rimasta leggermente delusa dall’organizzazione di un evento che essendo sponsorizzato da un nome tanto famoso e rinomato come Vanity Fair, mi aveva riempito di grandi aspettative.
Personalmente le mie aspettative erano di un luogo di svolgimento più grande oltre che eventi meglio organizzati e maggiormente coinvolgenti senza sentirsi, in alcuni casi, quasi un’estranea ad un evento a cui non ero stata invitata (quando era il contrario!).
Personale non sempre disponibile e spesso nemmeno preparato.
Ma andiamo con ordine e scopriamo uno per uno gli eventi del social garden.

Dior Addict – Be Dior. Be Pink
The New Stellar Shine Lipstick
FLASH MAKE-UP con 4 Make-up Artist della Maison scoprirai il nuovo rossetto Dior Addict Stellar Shine.
Tutto questo degustando Veuve Clicquot RICH (solo per maggiorenni)
Come da programma ho deciso di iniziare la giornate al corner make up dove un bravissimo truccatore mi ha dato luminosità alla pelle ed ha completato il mio look con il nuovo rossetto a lunga tenuta Dior Addict Stellar Shine facendomi provare il N. 976, lo stesso che indossa Cara Delevingne nello spot che lo pubblicizza. Il rossetto mi ha piacevolmente colpito in quanto è durato quasi per tutta la giornata nonostante il pranzo ed il fatto che ovviamente non lo possedessi per ripassarlo. Colore intenso ed avvolgente che tuttavia ha subito gli aspetti negativi del corner. Prima di tutto non è stato servito il Veuve Clicquot RICH, come da programma, oltre il fatto che le buste con i campioni dei rossetti sono state distribuite solo ad alcuni avventori causando una discriminazione poco piacevole. Ultimo fattore, non meno importante, la mancanza di tatto di uno dei truccatori (non il mio, era adorabile!) che mi ha trattato come una povera accattona solo perchè avevo tutto in mano ed in preda al panico per riorganizzarmi e non far cadere nulla mi sono appoggiata ad uno dei tavoli di esposizione del corner ove oltretutto chiunque altro durante la giornata si è appoggiato ed addirittura seduto a mangiare o bere!




Phyto – L’energia della natura
Phtyo, brand che da 50 anni si prende cura della bellezza e della salute dei capelli con trattamenti basati su concentrazione di piante ed ingredienti vegetali, offrirà nel Vanity Fair Social Garden un look floreale a cura degli hair stylist del salone Namu Hair.
Gli hair stylist del salone Namu Hair ti creeranno un look floreale con i prodotti naturali di Phyto.
Esperienza gratuita, ma in cui è stato necessario prenotarsi qualche giorno prima per poter godere di una meravigliosa acconciatura ispirata alla primavera. Tutte siamo uscite come Veneri botticelliane con capelli sani e curati, grazie a questi eccellenti prodotti naturali, oltre che pieni di fiori freschi per acconciature romantiche. Parrucchieri tutti disponibili, bravi e gentili.

Perris – Montecarlo
Bergamotto, mandarino, ylang ylang: sono alcune tra le delicate ed eleganti essenze naturali che vi accoglieranno nel giardino di Vanity Fair firmate da Perris Monte Carlo. Con un professionista scoprirete come nascono: un’inebriante immersione tra i segreti del profumo perfetto.
Con un «naso» professionista di Perris potrai scoprire come nasce un grande profumo artigianale.
Nonostante non ho fatto in tempo a prenotarmi per la masterclass ho potuto comunque effettuare il “percorso degustativo olfattivo” delle fragranze Perris con l’opportunità di scegliere tra due delle mie preferite per ricevere dei campioni. Ecco le quattro da noi prescelte.
Cacao Azteque: è una miscela di essenze non tradizionali con spezie che creano un profumo che inebria i sensi;
Ylang Ylang Nosy Be: Nosy Be è un’isola vicino a Madagascar e per un secolo è stato il fornitore mondiale della fragranza dell’olio di fiori ylang-ylang. L’olio è floreale, esotico, profondo e sensuale;
Absolute d’Osmanthe: il suo odore fruttato è simile all’albicocca e questo lo rende una materia prima naturale particolarmente apprezzato dai profumieri;
Patchouli Nosy Be: ottenuto dal patchouli dell’isola Nosy Be è un olio unico con un sentore più delicato del patchouli che siamo soliti conoscere.




Veuve Clicquot
Nel corso della Design Week, Milano è tutto uno sbocciare di eventi. Quest’anno lo sarà anche di fiori, che sarai tu stesso a piantare.
Veuve Clicquot e Vanity Fair ti omaggiano di un regalo speciale: alcuni bulbi con cui puoi unirti alla nostra allegra rivoluzione urbana. Potrai seminarli dove vorrai per dare un tocco di eleganza primaverile al centro di Milano e alle zone meno verdi della città. Così nei prossimi mesi si tingerà di nuovi colori.
Questo era tra gli eventi in cui più credevo e che personalmente supportavo è stato molto triste scoprire che non solo il brand non era presente, ma nemmeno lo stand dei bulbi. Molto deludente.




🇬🇧The Vanity Fair Social Garden promised to be a relaxing break in a garden in which to enjoy the beauties of nature between beauty and food experience and in part it was so. I propose that although it was a pleasant experience I was slightly disappointed by the organization of an event that, being sponsored by such a famous and renowned name as Vanity Fair, had filled me with great expectations. Personally, my expectations were of a bigger place of performance as well as better organized and more engaging events without feeling, in some cases , almost a stranger to an event to which she had not been invited (when it was the opposite!). Staff not always available and often not even prepared. But let’s go in order and discover one by one the events of the social garden.




Dior Addict – Be Dior. Be Pink
The New Stellar Shine Lipstick
FLASH MAKE-UP with 4 Maison Make-up Artists you will discover the new Dior Addict Stellar Shine lipstick.
All this tasting Veuve Clicquot RICH (only for adults)
As planned, I decided to start the day at the make-up corner where a very good makeup artist gave me brightness to the skin and completed my look with the new long-lasting Dior Addict Stellar Shine lipstick making me try the N. 976, the same one its wears Cara Delevingne in the commercial. The lipstick has pleasantly impressed me as it lasted almost all day despite the lunch and the fact that obviously I didn’t own it to revise it. Intense and enveloping color that however has suffered the negative aspects of the corner. First of all wasn’t offer Veuve Clicquot RICH as planned, in addition to the fact that the envelopes with the lipstick samples were distributed only to some people causing unpleasant discrimination. Last but not least, the lack of tact of one of the makeup artists (not mine, it was adorable!) Who treated me like a poor beggar just because I had everything in my hand and panicked to reorganize myself and not let anything fall I leaned against one of the corner display tables where, moreover, everyone else used to sit and eat or drink during the day!

Phyto – The energy of nature
Phtyo, a brand that has been taking care of hair beauty and health for 50 years with treatments based on the concentration of plants and vegetable ingredients, will offer a floral look in the Vanity Fair Social Garden by the hair stylists of the Namu Hair salon.
Namu Hair salon stylists will create a floral look with Phyto’s natural products.
Free experience but where it was necessary to book a few days before to enjoy a wonderful spring inspired hairstyle. We all came out as Botticellian Venuses with healthy, well-groomed hair, thanks to these excellent natural products, as well as full of fresh flowers for romantic hairstyles. Hairdressers all available, good and kind.




Perris – Montecarlo
Bergamot, mandarin, ylang ylang: are some of the delicate and elegant natural essences that will welcome you in the garden of Vanity Fair signed by Perris Monte Carlo. With a professional you will discover how: an intoxicating immersion in the secrets of the perfect perfume.
With a professional “nose” from Perris you can discover how a great artisan perfume is born.
Despite not having had time to book for the masterclass, I was still able to carry out the “olfactory tasting itinerary” of the Perris fragrances with the opportunity to choose between two of my favorites to receive samples. Here are the four we have chosen.
Azteque Cocoa: is a traditional essence blend with spices creating an air intoxicated that will heighten your senses;
Ylang Ylang Nosy Be: Nosy be is an island near Madascagar and has been dominant world supplier to a century of the fragrant ylang-ylang flower oil. The oil is floral, exotic, deep and sensual;
Absolute d’Osmanthe: its use is similar to apricot and makes this a natural raw material especially prized by perfumers;
Patchouli Nosy Be: obtained from the patchouli of the island Nosy Be is a unique oil with a more delicate scent than patchouli that we usually know.

Veuve Clicquot
During the Design Week, Milan is all a blossoming of events. This year it will also be flowers, which you will be planting yourself.
Veuve Clicquot and Vanity Fair pay you a special gift: some bulbs with which you can join our cheerful urban revolution. You can sow them wherever you want to give a touch of spring elegance to the center of Milan and to the less green areas of the city. So in the coming months it will be dyed with new colors.
This was one of the events in which I most believed and which I personally supported was very sad to find that not only the brand was not present, but neither was the bulbs stand. Very disappointing.




I[]nhow

nhow

4th Floor – Marica Innocente, Mario Corallo

art

3rd Floor – Lord Nerlson Morgan

2nd Floor – Andrea Marinelli

contemporaney art

1st Floor – Valory by Paolo di Rosa & Street Art in Store by Suzy Zappa




Opificio 31

🇮🇹Style Set Free by Hyundai è stata un’esperienza multi sensoriale dove luci, colori, forme, suoni e materiali si sono intrecciati per rispecchiare l’idea futura di un luogo dove il confine tra le nostre vite ed il trasporto si confonderanno diventando una cosa sola. La personalizzazione dei veicoli non sarà un lusso, ma una necessità che andrà a creare uno spazio perfetto.
Tra le esperienze più avvolgenti ed interessanti all’interno dell’Opificio 31 questa mostra immerge il visitatore in bilico tra design e aconcettualità rendendo il sogno reale e non utopico.
All’interno dell’area altri incredibili installazioni come la zip House dell’artista britannico Alex Chinneck all’interno del progetto espositivo Iqos World che lascia senza fiato per il suo surrealismo o il padiglione Belgium is Design dedicato alle creazioni modulari in legno che lasciano senza fiato per la loro vena creativa.

🇬🇧Style Set Free by Hyundai was a multi-sensory experience where lights, colors, shapes, sounds and materials were intertwined to reflect the future idea of ​​a place where the border between our lives and transport will become confused becoming one . Vehicle customization will not be a luxury, but a necessity that will create a perfect space. Among the most fascinating and interesting experiences within Opificio 31, this exhibition immerses the visitor in the balance between design and conceptuality, making the dream come true and not utopian. Inside the area there are other incredible installations like the zip House of the British artist Alex Chinneck in the Iqos World exhibition project that leaves you breathless for its surrealism or the Belgium is Design pavilion dedicated to modular wooden creations that leave you breathless for their creative vein.

21 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.