Lifestyle & Entertainment

Lesbo Portraits: Winnaretta Singer

🇮🇹Winnaretta Singer nasce a Yonkers l’8 gennaio del 1865 ed è la ventesima dei 24 figli di Isaac Merritt Singer, fondatore della Singer Corporation, nota azienda di macchina da cucire, e di Isabelle Boyer, probabile modella della Statua della Libertà.
Winnaretta non era solo l’ereditiera della fortuna della Singer Corporation, ma anche un’abile pianista, organista e pittrice di successo. Nonostante fosse nata negli States passò gran parte della sua vita a Parigi ove a 22 anni venne fatta sposare, nonostante la sua dichiarata omosessualità, al principe Louis de Scey-Montbéliard. Il matrimonio verrà poi riconosciuto nullo dalla Chiesa Cattolica nel 1891 e di conseguenza annullato.




🇬🇧Winnaretta Singer was born in Yonkers on January 8, 1865 and is the twentieth of the 24 sons of Isaac Merritt Singer, founder of the Singer Corporation, known sewing machine company, and Isabelle Boyer, probable model of the Statue of Liberty.
Winnaretta was not only the lucky heiress of the Singer Corporation, but also a skilled pianist, organist and successful painter. Although she was born in the States, she spent most of her life in Paris, where at 22 she was married, in spite of her declared homosexuality, to Prince Louis de Scey-Montbéliard. The marriage will then be recognized as invalid by the Catholic Church in 1891 and consequently annulled.

omosessualità

🇮🇹Tra arte e sociale

La posizione sociale di Winnaretta era stata compromessa per via dell’annullamento del matrimonio motivo per cui quando conobbe il Principe Edmond de Polignac, quasi 60enne, gay ed amante della musica, decidette sposarlo nel 1893. Il loro matrimonio di convenienza permise ad entrambi di diventare grandi amici ed ospitare nella loro casa veri e propri eventi musicali che in breve tempo divennero imperdibili per gli artisti e gli scrittori dell’epoca.
Dopo la morte di Polignac nel 1901 la reputazione di Winnaretta come mecenate e donatrice nel campo dell’arte non cessò, ma oltre a questo si impegnò anche nell’ambito sociale per lo sviluppo di alloggi pubblici a Parigi. Sponsorizzò la costruzione di progetti abitativi, rifugi pubblici ed ospedali.
Durante la Prima Guerra Mondiale lavorerà al fianco di Marie Curie e lancerà l’idea per convertire le limousine private in unità mobili per le radiografie nella loro parte posteriore ed in ambulanze in quella anteriore.




🇬🇧Between art and social

Winnaretta’s social position had been compromised because of the annulment of the marriage which is why when she met Prince Edmond de Polignac, almost 60 years old, gay and music lover, he decided to marry him in 1893. Their marriage of convenience allowed both to become great friends and host in their home real musical events that soon became unmissable for artists and writers of the time.
After Polignac’s death in 1901 the reputation of Winnaretta as a patron and donor in the field of art didn’t cease, but in addition to this she also engaged in the social sphere for the development of public housing in Paris. She sponsored the construction of housing projects, public shelters and hospitals.
During the First World War she will work alongside Marie Curie and will launch the idea to convert private limousines into mobile units for radiographs in their back and ambulances in the front.

beneficenza

🇮🇹Tra l’amore e la beneficenza

Per tutta la sua vita Winnaretta non ha mai nascosto la sua omosessualità tanto che una leggenda narra che una volta, ospite in un palazzo a Venezia, avesse invitato una donna a cena, ma non suo marito, motivo per cui questo la sfidò a duello.
Ebbe moltissime amanti, ma le donne più importanti della sua vita furono Violet Trefusis, scrittrice britannica, Renata Borgatti, pianista, ed Alvide Chaplin con la quale viveva a Londra quando morì nel 1943.
Nel 1928 creò la Fondazione Singer-Polignac, attiva tuttora, con lo scopo di promuovere le arti, la letteratura, la musica e la scienza, attraverso donazioni e borse di studio.




🇬🇧Between love and charity

Throughout her life Winnaretta has never hidden her homosexuality so much that a legend tells that once, a guest in a palace in Venice, had invited a woman to dinner, but not her husband, which is why he challenged her to a duel.
He had many lovers, but the most important women of his life were Violet Trefusis, British writer, Renata Borgatti, pianist, and Alvide Chaplin with whom he lived in London when she died in 1943.
In 1928 she created the Singer-Polignac Foundation, still active today, with the aim of promoting the arts, literature, music and science, through donations and scholarships.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.