Site icon The Black Witch Magazine

La Magia dell’Essere Donna

The Magic of Being a Woman

***

Da sempre la figura della donna è associata ad una serie di stereotipi che sembrano indicare quali sono i suoi doveri. È ancora molto forte l’immagine della donna che in quanto tale deve mettere su famiglia, badare alla casa ed essere una brava moglie. Questo luogo comune ne genera automaticamente un altro, ossia quello di dover sacrificare le ambizioni personali per dedicarsi agli altri in tutto e per tutto. Fortunatamente però, i cliché esistono anche per essere superati e le donne possono magicamente dimostrare di essere esattamente tutto ciò che vogliono.
Guest Post di Elisa Gnecchi di Mamma In The City.

Essere Donna Senza Essere Mamma

Iniziamo con lo sfatare il mito per cui la donna deve obbligatoriamente fare figli per sentirsi realizzata. Ognuna deve trovare il proprio equilibrio e sentirsi appagata come meglio crede, senza essere condizionata da influenze esterne. Fare figli è una scelta e non certo un obbligo morale nei confronti della comunità.

Purtroppo, si sente ancora parlare di matrimoni forzati, fortemente voluti dalle famiglie degli sposi, oppure di donne che vengono derise o umiliate, solo perché scelgono di non diventare madri. Senza dubbio, in materia di emancipazione femminile sono stati fatti molti passi da gigante, ma bisogna ammettere che nell’immaginario comune certe caratteristiche negative rimangono ancora associate alla figura femminile.
È un po’ come se la donna dovesse seguire un percorso prestabilito per potersi guadagnare la stima e l’affetto delle persone che ha attorno. Se all’uomo è concesso di pensare ai propri piaceri, per una donna è quasi inconcepibile avere desideri che si allontanano dagli ideali della collettività. Persino il piacere e il desiderio sessuale non sono visti di buon occhio, eppure si tratta di pensieri del tutto naturali e normali.

Altre donne invece, sono alla ricerca di qualcosa di diverso e si sentono appagate per altri motivi. Certe, ad esempio, amano stare sole e non si sentono minimamente frustrate dal fatto di non avere un compagno di vita fisso. Altre invece preferiscono cambiare frequentemente compagno e altre ancora scelgono di avere una relazione superficiale per poter dedicare tutte le energie alla carriera.
Troppo spesso chi compie scelte di vita un po’ fuori dagli schemi corre il rischio di essere criticata aspramente. Il vizio di molte persone è quello di fare paragoni senza senso, che non ammettono la possibilità di avere un pensiero differente dal loro. Le decisioni personali dovrebbero essere solo frutto delle proprie convinzioni, senza paragoni di sorta. Molte volte questo giudizio esterno può essere davvero limitante, può portare a perdersi in percorsi sbagliati ed avversi ai propri desideri.

Photos by ©Tania Medina

Donna Prima di Tutto

La crescita personale dovrebbe avere a che fare in primo luogo con la ricerca dell’immagine di sé, di ciò che si vuole essere e di ciò che si vuole diventare.

Focalizzarsi sui propri desideri più intimi è la chiave per tracciare il giusto percorso per realizzarli. Per riuscirci però è importante, lungo il percorso, non farsi distrarre dai giudizi esterni. Gli stessi che hanno il potere di esercitare un potere sulla psiche al punto da far dubitare ogni donna della propria stima e capacità di realizzare tali obiettivi.
In virtù di ciò bisognerebbe educare le donne ad avere maggiore consapevolezza di ciò che sono e di ciò che le fa sentire appagate, piuttosto che spingerle a seguire strade predefinite. Ogni donna dovrebbe essere protagonista della propria storia e sentirsi libera di comportarsi come meglio crede.
Non sempre però i paletti vengono messi dall’esterno, a volte infatti sono i pensieri propri e profondi a tagliare le ali.
I sensi di colpa affliggono il mondo femminile in maniera prepotente. Per paura di sbagliare, è facile dimenticare sé stesse e togliersi delle opportunità di successo, come è altrettanto facile mettere da parte la propria felicità per rispondere al dovere.

Non solo ci sono donne emarginate o duramente criticate per la scelta di non avere figli, ci sono anche donne che faticano a trovare spazio per sé stesse all’interno degli oneri famigliari. Sicuramente non è affatto semplice organizzarsi a livello logistico per ritagliarsi degli spazi personali, ma il problema principale rimane ancora legato alla paura del giudizio, sia altrui che proprio.
Qualsiasi strada si prenda nella vita, è importante invece non dimenticare di dedicare del tempo a sé stesse. Fortunatamente ci sono moltissimi esempi di donne che hanno lottato per i propri diritti e per la propria felicità e che insegnano a credere nei propri sogni e a non farsi limitare dal proprio status sociale.

Photo by ©Tania Medina

Il Potere della Trasformazione

Può una donna essere tutto ciò che vuole? Assolutamente sì, come chiunque altro. Bastano alcuni ingredienti come il coraggio, la determinazione, l’autostima e un pizzico di sano egoismo. Tutte caratteristiche tipiche del gentil sesso, non credi?
Come si dice, l’importante è crederci. Auto-convincersi di poter essere tutto ciò che si vuole senza troppe rinunce. Ciò permette di leggere le cose sotto una luce diversa, anche se per far combaciare tutto quanto sarà necessario adeguarsi un po’. Forse la chiave di lettura sta proprio nel fatto di non vivere la realizzazione di sé come una rinuncia, ma come una forma di adattamento.
Una volta che si ha chiaro dentro sé stessi chi si è e chi si vuole essere, allora è possibile trovare il proprio equilibrio e riuscire a non oscillare più tra i desideri e le responsabilità. Se si riesce a fare questa trasformazione interiore, il mondo da cui si è circondati si adeguerà di conseguenza.

Photos by ©Tania Medina

Siamo Donne Perfette

Una donna rimane tale sempre e comunque, sia se non è più sola, sia se è in famiglia, sia se è madre o moglie.
È importante non dimenticarsi di sé stesse e continuare ad affrontare i propri passaggi di vita senza inibire la propria femminilità. È importante ricordarsi ogni giorno che si è perfette, così come si è e che i giudizi e i sensi di colpa non sono altro che un limite.



gtag('config', 'UA-99741561-2');

Exit mobile version