Lifestyle

Il significato della bellezza

Mi è capitato in questi giorni di leggere un’intervista a Isabella Rossellini e a un progetto che sta portando avanti con “Lancome” come sua ambasciatrice. Il fulcro dello stesso è la bellezza della donna e di come ci si è liberati da uno standard fatto di un’età, un’altezza o un peso specifico. Ma è davvero così?

Perchè è impossibile negare che essere “belli” è da sempre un incentivo per aver successo nel lavoro o nell’amore… in qualsiasi campo avere dalla propria parte tale vantaggi è la chiave del successo, ma io credo anche che essa sia vacua se alle sue spalle non vi è anche la creatività e la personalità di essere se stessi, esprimendo ciò che si ha dentro oltre che ciò che si ha fuori.

Non so voi che considerazione abbiate di voi stesse, ma io condivido l’idea della Rossellini che ognuno di noi è unico e diverso ed è questo ciò che dobbiamo valorizzare di noi stessi.
Altrimenti mai donne come Maria Callas o Jackie Onassis, oggettivamente tutto tranne che “belle”, avrebbero potuto diventare l’icone che oggi sono. Donne dalla forte personalità che piuttosto di farsi dettare le regole, le creavano.

Posso capire che tutto ciò suonino come le solite banalità, ma posso assicurarvi che dopo un lungo disquisire su come avrei dovuto o non dovuto essere, sono arrivata alla conclusione che è impossibile farsi piacere qualcosa che in realtà non piace o inseguire dei canoni che obbligano a una routine a cui non si riesce ad appartenere.

A mio dire ognuno deve fare dei propri gusti e di ciò che è l’unica immaginare che deve seguire, una persona non deve mai cambiare se stessa, ma migliorarla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *