Travel & Photography

Il Castello della Manta e i suoi affreschi

🇮🇹La Storia del Castello della Manta

In provincia di Cuneo, a pochi chilometri da Saluzzo, sorge su un colle un’antica fortificazione: il Castello della Manta.
L’edificio originario non è più riconoscibile per via dei numerosi rimaneggiamenti avuti negli anni, tuttavia sono ancora individuabili i tre grandi Palazzi che formavano la struttura castellana: quello voluto da Valerano Saluzzo della Manta nel 1416, quello eretto da Michele Antonio Saluzzo dopo la metà del Cinquecento e quello di Valerio Saluzzo della fine del XVI secolo.
Con l’estinzione della famiglia Saluzzo della Manta, alla fine del Settecento, il castello divenne prima ospedale militare per le truppe austro-sabaude e poi acquistato dai Radicati di Marmorito venne ristruttura nell’Ottocento per poi essere donato al FAI (Fondo Ambiente Italiano) nel 1983 dalla contessa Elisabetta Provana del Sabbione e dal marito il conte Francesco De Re Thesauro di Donato.
Scopri il resto dei miei viaggi qui.




🇬🇧The History of Manta Castle

In the province of Cuneo, a few kilometers from Saluzzo, an ancient fortification rises on a hill: the Manta Castle.
The original building is no longer recognizable due to the many renovations it had over the years, however the three large Palaces that formed the castle structure can still be identified: the one built by Valerano Saluzzo della Manta in 1416, the one erected by Michele Antonio Saluzzo after half of it of the sixteenth century and that of Valerio Saluzzo of the late sixteenth century.
With the extinction of the Saluzzo della Manta family, at the end of the eighteenth century, the castle became the first military hospital for the Austro-Savoy troops and then purchased by the Radicati of Marmorito and restructured in the nineteenth century before being donated to the FAI (Italian Environment Fund) in 1983 by Countess Elisabetta Provana del Sabbione and by her husband Count Francesco De Re Thesauro di Donato.
Check out the rest of my travels here.

travel

🇮🇹La Chiesa di Santa Maria al Castello

Adiacente al Castello della Manta si trova la chiesa di Santa Maria che vi consiglio di visitare. Nonostante si ignori la data di fondazione, la chiesa è dedicata alla Vergine e fu costruita per il borgo della Manta. Appena entrati, sulla destra, si apre la Cappella del Cristo Risorto, commissionata da Michele Antonio di Saluzzo come propria cappella funeraria. Le sue ridotte dimensioni nascondono, nella parte del coro, degli splendidi affreschi che raccontano, senza alcuna interruzione, la Passione di Cristo.




🇬🇧The Church of Saint Mary at the Castle

Adjacent to the Castello della Manta is the Church of Saint Mary which I recommend you visit. Although the date of foundation is ignored, the church is dedicated to the Virgin and was built for the village of Manta. As you enter, on the right, the Chapel of the Risen Christ opens, commissioned by Michele Antonio di Saluzzo as his own funerary chapel. Its small size conceals, in the part of the choir, splendid frescoes that tell, without any interruption, the Passion of Christ.

turismo

🇮🇹Il Salone Baronale

Tra le stanze più memorabili del Castello della Manta vi è il Salone Baronale che racchiude in sè affreschi datati, circa, 1420. Questi affreschi, perfettamente conservati, sono un rarissimo caso in quanto la maggior parte degli stessi sono stati cancellati, distrutti o coperti con l’andare dei secoli.

LA FONTANA DELLA GIOVINEZZA

Sulla parete di fronte a quella con i Prodi e le Eroine è raffigurato il mito della Fontana della Giovinezza che in questo caso è raccontata in tre momenti: la corsa alla fonte, i bagnanti, i ringiovaniti. Il tema gotico del fumetto sottolinea l’aspetto erotico dell’amore ed accanto a scene grottesche si susseguono immagini di vita cortese.

I NOVE PRODI ED EROINE

Questo iconico affresco del castello rappresenta personaggi del romanzo autobiografico “Le Chevalier Errant”, composto da Tommaso III di Saluzzo, padre di Valerano.
I Prodi sono:
Pagani: Ettore di Troia (con il volto di Tommaso III), Alessandro Magno (con il volto di Valerano), Giulio Cesare;
Ebrei: Giosuè, Davide, Giuda Maccabeo;
Cristiani: Artù, Carlo Magno, Goffredo di Buglione.
Le Eroine sono:
Delfile, madre dell’eroe Diomede;
– le Amazzoni Sinope e Ippolita;
Semiramide, la Regina d’Assiria;
Etiope, conquistatrice dell’India:
Lampeto, regina delle Amazzoni;
Tamiris, Regina degli Sciti,
Teuca, Regina degli Illiri (con il volto della moglie di Valerano)
Pentesilea, Regina elle Amazzoni (con il volto della moglie di Tommaso).




🇬🇧The Baronial Salon

Among the most memorable rooms in the Manta Castle is the Baronial Hall which contains frescoes dated around 1420. These perfectly preserved frescoes are a very rare case in that most of them have been erased, destroyed or covered with the centuries go by.

THE FOUNTAIN OF YOUTH

On the wall opposite the one with the Prodi and the Heroines is depicted the myth of the Fountain of Youth which in this case is told in three moments: the race to the source, the bathers, the rejuvenated. The gothic theme of the comic emphasizes the erotic aspect of love and next to grotesque scenes images of courtly life follow one another.

THE NINE STALWARTS AND HEROINES

This iconic fresco of the castle represents characters from the autobiographical novel “Le Chevalier Errant”, composed by Tommaso III of Saluzzo, father of Valerano.
Stalwarts are:
Pagans: Hector of Troy (with the face of Thomas III), Alexander The Great (with the face of Valerano), Julius Caesar;
Jews: Joshua, David, Judas Maccabeus;
Christians: Arthur, Charlemagne, Godfrey of Bouillon.
Heroines are:
Delfile, mother of the hero Diomedes;
– the Amazons Sinope and Hyppolita;
Semiramide, the Queen of Assyria;
Ethiopian, conqueror of India:
Lampeto, queen of the Amazons;
Tamiris, Queen of the Scythians,
Teuca, Queen of the Illyrians (with the face of Valerano’s wife)
Pentesilea, Regina elle Amazzoni (with the face of Tommaso’s wife).

🇮🇹Informazioni Utili

La visita guidata al Castello ha un costo di 11 €, mentre la visita libera costa 9 €. All’interno è possibile fotografare senza l’uso del flash.
Ai possessori della tessera FAI, National Trust e Société des Amis du Louvre l’ingresso al Castello della Manta è gratuito.
Se siete in cerca di un locale carino dove mangiare consiglio l’Antica Locanda del Monvisio a Saluzzo. Prezzo medio per una bottiglia di vino, acqua, due piatti e dolce è di 30 € a persona.
In conclusione invito anche a visitare la graziosa cittadina di Moncalieri dove ci siamo fermati per una sosta aperitivo ed abbiamo goduto del suo piccolo, ma adorabile, centro storico.




🇬🇧Useful information

The guided tour of the Castle costs $ 12,35, while the free visit costs $ 10. Inside it is possible to take pictures without the use of flash.
Entry is free at Manta Castle for holders of the FAI, National Trust and Société des Amis du Louvre card.
If you are looking for a nice place to eat, I recommend Antica Locanda del Monvisio in Saluzzo. Average price for a bottle of wine, water, two dishes and dessert is $ 33,65 each.
The pretty town of Moncalieri also deserves a note where we stopped for an aperitif and enjoyed its small, but lovely, historic center.

21 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.