Site icon The Black Witch World

Gli Immunostimolanti Naturali

Photo by ©micheile dot com

Grazie alla collaborazione del farmacista Antonio Schiavo, oggi l’argomento che ho deciso di affrontare è quello dell’immunostimolanti naturali per una difesa antivirale.
Personalmente sono dell’idea che prevenire è meglio che curare, ma pensi davvero che una profilassi chimica sia meglio di una naturale? Essere immunizzati, e la realtà ce lo sta dimostrando, non è una sicurezza di difesa e questo lo dico per quanto riguarda i sintomi influenzali e non altre malattie certamente più gravi.
Assumere integratori immunostimolanti a base di principi attivi naturali e minerali, determina una minore frequenza di infezioni e migliora la reattività nei confronti delle complicanze batteriche.
In conclusione si può dire che sollecitando in questo modo le difese immunitarie è possibile prevenire l’insorgenza di infezioni virali.

ACEROLA & ANDROGRAFOLIDE

L’acerola è un frutto ricco di vitamina c, ne contiene 50 volte l’arancia, capace di stimolare la produzione di interferoni, sostanze che proteggono le cellule dagli attacchi virali.
L’andrografolide possiede un principio attivo che possiede un’azione antibatterica, antivirale ed antinfiammatoria, ciò avviene grazie alla sua capacità di incrementare il numero di linfociti T che stimolate l’attività del sistema linfatico.

Photo by ©Josue Cardosa

ASTRAGALO & ECHINACEA

L’astragalo, usato nella medicina tradizionale cinese, ha un’azione immunostimolanti e di difesa dell’organismo grazie all’alto contenuto di polisaccaridi. Questi incrementano il numero di macrofagi e di conseguenza la loro funzionalità fagocitaria contro batteri e virus.
L’echinacea è forse l’immunostimolante più conosciuto, che è in grado di aumentare l’efficienza ed il numero degli anticorpi. Il suo principio attivo infatti agisce come un antibiotico naturale ad ampio spettro.

Photo by ©Khara Woods

GINSENG SIBERIANO & KAMU KAMU

Il ginseng siberiano possiede un’azione adattogena in quanto è capace di fornire all’organismo una maggiore resistenza nei confronti degli stimolati stressanti che di varia natura si possono ricevere. E’ infatti un ottimo rimedio fitoterapico capace di aumentare e rinforzare il sistema immunitario.
Il kamu kamu è invece una pianta amazzonica ricca di vitamina c ed è adatto per varie problematiche stagionali come infezioni batteriche e virali.

Photo by ©Julia Topp

UNGHIA DI GATTO & ZINCO

L’unghia di gatto è una pianta tropicale di cui si utilizza la corteccia. La sua assunzione stimola le difese immunitarie e la sua azione ha un effetto simile a quello di alcuni interferoni umani.
Lo zinco, usato come sale, aiuta a prevenire quei malanni che colpiscono di solito durante la stagione fredda. Esso svolge infatti un’ampia gamma di ruoli biologici come: la crescita e lo sviluppo, interviene nel metabolismo ormonale, facilitò la depurazione e l’eliminazione tossinica dell’organismo ed è un buon antiossidante.

Photo by ©Lisa Hobbs

PRODOTTI & ASSUNZIONE

Nel dettaglio è giusto specificare che per ottenere risultati reali è necessario assumere questi integratori per almeno 30 giorni a cui si farà seguito ad un intervallo di 15 giorni, ripetendo, poi, altri 2 cicli di cura, intervallata da sospensioni di 15 giorni.
Per quanto riguarda i prodotti sento di consigliarne due particolarmente efficaci e 100% naturali.
“Difese dell’Organismo” di Farmacie Apoteca Natura, con echinacea ed astragalo. Ed “ImmunoMix Advanced” con echinacea e ginseng siberiano unito a “Vitamin C Naturcomplex”, entrambi di Aboca, con acerola.



About Post Author

Exit mobile version