Lifestyle & Entertainment

Entertainment: Captain Marvel Review

🇮🇹In 10 anni di film Marvel la costante che ci ha accompagnato dal 2008, fin dall’esordio di Iron Man, è stata la ricerca disperata dei suoi protagonisti di essere super. Chi lo ha fatto con il desiderio di tirar fuori la propria forza interiore, la propria lealtà e coraggio (vedi Captain America) o chi è stato mosso dalla voglia di recuperare l’onore e la lealtà perduti per tornare ad essere il Dio che un tempo era (vedi Thor). Con Captain Marvel tutte le costanti si capovolgono ed ecco che l’eroina più forte di tutti è anche la stessa che non ha cercato, non lo ha creato, non si è sottoposta a nessun esperimento né tanto meno lo ha voluto. Il grande potere che la investe, letteralmente è il caso di dirlo, proviene da un semplice atto di giustizia fatto senza doppi fini. Questo la rende l’eroina più potente mai vista finora nell’intero universo cinematografico Marvel. Tuttavia il suo potere non è niente a confronto della sua necessità, per tutta la durata del film, di ricordare chi è. Di ritrovare sé stessa.
E’ incredibile pensare come anni di addestramento Kree, duro ed inflessibile, niente hanno potuto  contro poteri che hanno avuto la loro “esplosione” sono nel momento in cui Carol ha abbracciato completamente la sua natura umana.
Ed è questo il bello, il contrario di tutto. Captain Marvel diventa una vera e propria eroina SOLO nel momento in cui torna ad essere umana, a ricordare chi sia ed ad abbracciare completamente la sua natura fatta di emozioni e debolezze.
La scena più toccante ed importante è stata proprio quando la Suprema Intelligenza ricorda a Carol tutte le volte in cui è caduta, in cui è stata debole, in cui ha fallito. Un errore comune non per degli alieni, ma per tutte quelle persone che costantemente nella nostra vita almeno una volta ce lo hanno detto o sono state loro stesse a spingerci a terra. Nella polvere, tra sangue e vergogna, il fallimento è sempre stato solo lo stimolo a rialzarci in piedi e solo allora a farci sentire più forti. Perché ogni caduta ci rende tali e Captain Marvel ce lo ricorda. E’ la sua stessa amica a rimarcarlo dicendole che la sua forza c’è da molto prima che i suoi pugni brillassero, che lei era già un’eroina prima che dei poteri lo rimarcassero.

captain marvel

La Marvel nel suo film più spettacolare di sempre, e che a tratti ha ricordato Star Wars tra combattimenti aerei/spaziali e musica orchestrale, fa dell’umanità il suo pregio. Prende ciò che consideriamo banale, stupido e scontato e ci ricorda come questo invece ci rende forti, ci rende eroi.
La vera forza di Captain Marvel va oltre la sua oggettiva potenza e “brilla” nella sua umiltà. Nella sua ricerca della verità. Nella capacità di fermarsi e riconoscere i propri sbagli e porvi rimedio.
I Kree e gli Skrull sono solo un manifesto della realtà in cui viviamo, un modo per sottolineare come in una guerra le cose sono sempre molto più complesse di come appaiono o di come ce le fanno credere. Mar Vell è un Kree che ha la forza di capire che combatteva dalla parte sbagliata, che si mette contro la sua gente e le sue credenze pur di fare la cosa giusta.
L’apparenza rende l’individuo incerto e tra gnomi dall’aspetto poco rassicurante e bellissimi uomini e donne dalla pelle chiara o blu è molto facile pensare che i primi siano le vere minacce. Ma le apparenze non sono altro che uno specchietto per le allodole a cui solo andando oltre è possibile capire cosa sia giusto e cosa sia sbagliato.
Captain Marvel è il film Marvel più assemble di tutti, perchè è stata lei. Una donna. Una semplice umana ad ispirare la nascita degli eroi più potenti della terra. La dimostrazione che anche l’essere più piccolo può cambiare il corso del destino anche quando tutto sembra essere perduto.
Valutazione 4.5/5




🇬🇧In 10 years of Marvel film the constant that has accompanied us since 2008, since the debut of Iron Man, has been the desperate search for the protagonists to be super. Who did it with the desire to bring out their inner strength, their loyalty and courage (see Captain America) or who was moved by the desire to recover the lost honor and loyalty to return to being the God who once was (see Thor). With Captain Marvel all the constants are turned upside down and here is that the strongest heroine of all is also the same one who did not seek, did not create it, did not undergo any experiment or even wanted it. The great power that invests it, literally is the case to say it, comes from a simple act of justice done without double ends. This makes it the most powerful heroin ever seen so far in the entire Marvel film universe. However his power is nothing compared to her need, for the duration of the film, to remember who she is. To find oneself again.
It is incredible to think how years of hard and inflexible Kree training could do nothing against the powers that had their “explosion” are when Carol completely embraced her human nature.
And this is the beauty, the opposite of everything. Captain Marvel becomes a real heroine ONLY when he returns to being human, remembering who he is and completely embracing her nature made of emotions and weaknesses.
The most touching and important scene was just when the Supreme Intelligence reminds Carol of all the times she fell, in which she was weak, in which she failed. A common mistake not for aliens, but for all those people who constantly told us about it in our lives or were themselves pushing us to the ground. In the dust, between blood and shame, failure has always been only the urge to get up on our feet and only then feel stronger. Because every fall makes us so and Captain Marvel reminds us of it. It is her own friend remember her strength has been there long before her fists were shining, that she was already a heroine before powers reminded her.

marvel

Marvel in its most spectacular film ever, and which at times reminded Star Wars of aerial/space combat and orchestral music, makes humanity its value. It takes what we consider banal, stupid and predictable and reminds us how this makes us strong, it makes us heroes.
Captain Marvel’s true strength goes beyond his objective power and “shines” in her humility. In her search for truth. In the ability to stop and recognize one’s mistakes and remedy them.
The Kree and the Skrull are just a manifesto of the reality in which we live, a way to emphasize how in a war things are always much more complex than how they appear or how they make us believe. Mar Vell is a Kree who has the strength to understand that he fought on the wrong side, that he puts himself against his people and her beliefs in order to do the right thing.
The appearance makes the individual uncertain and among gnomes with a little reassuring appearance and beautiful men and women with light or blue skin it is very easy to think that the first are the real threats. But appearances are nothing more than a mirror of the larks to which only by going beyond is it possible to understand what is right and what is wrong.
Captain Marvel is the most assemble Marvel movie of all, because it was her. A woman. A simple human to inspire the birth of the most powerful heroes on earth. The demonstration that even the smallest being can change the course of destiny even when everything seems to be lost.
Rating 4.5/5




Easter Eggs

🇮🇹⭐️Oltre Stan Lee un altro autore Marvel fa una comparsa nel film, si tratta di Kelly Sue DeConnick che ha creato la versione di Captain Marvel che conosciamo oggi. E’ la donna con i capelli mossi con cui Carol ha un breve scambio di sguardi nella metro.
⭐️La figlia di Maria Rambeau, l’amica di Carol, si chiama Monica. Riferimento a Monica Rambeau famosa super eroina Marvel con il nome prima di Captain Marvel e poi Photon. Forse la rivedremo presto sul grande schermo?
Oltretutto come “Avenger” era il nickname di Carol da pilota indovinate qual’era quello di Maria? Proprio “Photon”!
⭐️Il gatto, Flerken, di Carol nei fumetti si chiama Chewie, in omaggio a Chewbecca di Star Wars, ma il nome è stato cambiato in Goose come omaggio a Top Gun.
⭐️Quando Talos appare nella casa di Maria bevendo dal bicchiere del fast food Big Kahuna Burger è un chiaro omaggio a Pulp Fiction dove fa lo stesso il personaggio di Samuel L. Jackson. Un’altro omaggio a Pulp Fuction viene dalla lunch box di Fonzie.

carol danvers

⭐️Ronan L’Accusatore e Korath li avevamo già conosciuti nel primo episodio di Guardiani della Galassia.
⭐️L’aereo di ultima tecnologia che usano Carol e Fury per fuggire dalla base è un quadjet, aereo che rivedremo come dello SHIELD in Avengers.
⭐️Il progetto PEGASUS (Potential Energy Group Alternate Source Unite States) lo avevamo già visto apparire all’inizio del primo film di Avengers, il luogo dove è conservato il Tesseract.
⭐️Nel film quando Captain Marvel “esplode” in tutta la sua potenza e luce diventa Binary, una forza cosmica che nei comics è un’energia aliena nota come Buco Bianco che le conferisce questi nuovi immensi poteri energetici con una potenza paragonabile a quella di una stella.




🇬🇧⭐️Over Stan Lee another Marvel author makes an appearance in the film, this is Kelly Sue DeConnick who created the version of Captain Marvel we know today. It is the woman with the wavy hair with whom Carol has a brief exchange of glances in the subway.
⭐️Maria Rambeau‘s daughter, Carol’s friend, is named Monica. Reference to Monica Rambeau famous super heroine Marvel with the first name of Captain Marvel and then Photon. What will we see again soon on the big screen? Besides, as “Avenger” was the nickname of Carol as a pilot who was guessed what Maria’s was? Just “Photon”!
⭐️The cat, Flerken, of Carol in the comics is called Chewie, in homage to Chewbecca of Star Wars, but the name was changed to Goose as a tribute to Top Gun.
⭐️When Talos appears in Maria’s house drinking from the glass of the fast food Big Kahuna Burger is a clear tribute to Pulp Fiction where the character of Samuel L. Jackson does the same. Another tribute to Pulp Fuction comes from Fonzie’s lunch box.

ms marvel

⭐️Ronan The Accuser and Korath we had already met in the first episode of Guardians of the Galaxy.
⭐️The plane of latest technology that Carol and Fury use to escape from the base is a quadjet, plane that we will review as of SHIELD in Avengers.
⭐️The PEGASUS project (Potential Energy Group Alternate Source Unite States) we had already seen appear at the beginning of the first film of Avengers, the place where the Tesseract is kept.
⭐️Captain Marvel “explodes” in all its power and light becomes Binary, a cosmic force that in comics is an alien energy known as the White Hole that gives it these new immense energetic powers with a power comparable to that of a star.

21 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.