Site icon The Black Witch World

Dress Like a Regina con Glam

 

Avrei potuto scegliere come nome dell’articolo la frase “Dress Like a Queen”, ma il nome Regina non è casuale! Questo nome è infatti l’identità che la celeberrima Evil Queen di “Once Upon A Time” acquisisce nel mondo vero. Sindaco di Storybrooke, donna integerrima e madre apprensiva ha forse il percorso più affascinante e bello dell’intera serie tv. E’ proprio ispirandomi ai suoi look eleganti, ma dark, che oggi proporrò due outfit a lei ispirati!

Ecopelle o Similpelle?

Partendo dal presupposto che i due outfit hanno in comune elementi in “pelle” ho deciso di iniziare con una discussione in merito alla differenza che intercorre tra ecopelle e similpelle, sicuramente un concetto ancora poco chiaro un po’ per tutti.
L’aspetto interessante è che è possibile raccontare le loro differenze in modo assai semplice e soprattutto chiaro, facile da tenere a mente e così non incappare in eventuali sbagli durante lo shopping.
L’ecopelle è pelle di origine animale conciata con metodi a basso impatto ambientale, mentre la classica pelle è conciata con prodotti di natura chimica. Non ha un colore uniforme, è estremamente morbida e dura a lungo.
La similpelle non è di origine animale, ma bensì industriale ed è ottenuta da una tela di cotone o fibra sintetica su cui viene passato un film di materiale plastico. Sulle stesso viene impressa la rugosità tipica della pelle. Con il tempo tende a sfaldarsi, è decisamente meno morbida, ma è facile da pulire oltre ad essere resistente all’acqua, alla luce ed il calore.

Brandon Maxwell
/ Biker “Piazza Italia” / Gonna “H&M” / Stivali “Amazon”

Regina Mills

Identità che assume l’Evil Queen dopo il sortilegio, lo stesso che porta tutti i personaggi delle favole nella realtà. La maledizione provoca la loro perdita di memoria circa il luogo da dove vengono, l’Enchanted Forest, ma soprattutto sulla loro vera identità. Storybrooke è la cittadina nel Maine ove Regina Mills li tiene “rinchiusi”. Qui lei è il sindaco e si crogiola nel suo essere l’unica a ricordare, così facendo li tiene tutti in pugno. Persone che a suo dire l’hanno sempre e solo fatta soffrire e che non meritano alcun lieto fine, non avendone avuto uno lei a sua volta.
Piena di risentimento, rabbia e rancore ha lasciato che l’oscurità albergasse nel suo cuore a pezzi. Manipolatrice e determinata, “malvagia” è sicuramente il termine che meglio la descrive. Tuttavia dietro a questa facciata c’è un carattere ben più complesso ed una psicologia garbugliata che con l’andare delle stagioni trova il bandolo della matassa, sciogliendolo tra colpi di scena ed evoluzioni inattese.

Alberta Ferretti
/ Pantaloni Biker “H&M” / Maglioncino “Robe di Kappa” / Cappotto “Kiabi” / Sneakers “All Star”

Alberta Ferretti & Brandon Maxwell

Nella versione pantalone l’elemento di pelle sono proprio gli stessi. Nonostante il loro look aggressivo in realtà in questo outfit assumono un certo tono di eleganza anche grazie e soprattutto alla sobrietà di Alberta Ferretti a cui mi sono ispirata.
La seconda idea ha come punto focale di pelle la giacca e lo fa con il classico biker rock che normalmente si abbina in modo diverso da come ho fatto io. Con jeans o comunque in look dall’aspetto decisamente più rebel, qui invece si tinge quasi di note soavi per un look casual, ma garbato come quello proposto da Brandon Maxwell.
In entrambi i casi ho voluto tener fede proprio al personaggio ed al suo apparire sì sempre e comunque distinta, ma con quei piccoli particolari che lasciano intendere il suo carattere deciso ed impetuoso.



Exit mobile version