• Moonlight's Creed (Original Series)

    Episodio 2×13

    Present #2018: Hamilton Lasciare il mio loft per quello delle Guerriere fu inevitabile ancor più perchè a quanto pare occupare una casa di qualcun’altro era illegale, come lo era prendere qualsiasi cosa di cui avessi bisogno o volessi senza pagare… a questo si aggiungevano una lista di regole ed imposizioni che con fatica stavo apprendendo. La mia no nera cattiveria, nè tanto meno menefreghismo, ma abitudine. Quando vivevi tutta la vita nella condizione che dovevi attaccare, rubare ed occupare per sopravvivere veniva naturale continuare con questo atteggiamento. Quel loft era poi oggettivamente molto più grande e bello di quello ove stavo, era luminoso e mi dava un’idea di serenità e…

  • Moonlight's Creed (Original Series)

    Episodio 2×12

    Present #2018: Florence “Connor per tutti gli Dei ascoltami… ti prego…” la voce di Athena mi arrivò esasperata alle orecchie, mentre io nell’armeria di Nanda Parbat mi muovevo svelto ed attento sulle armi da prendere e portare con me nel viaggio che con Edward avevamo concordato. Era passata una circa settimana dall’attacco del Black Moon uno nel quali Ezio sembrava più strano del solito, le Guerriere si concentravamo a trovare un accordo su cosa fare con Pandia e nel mentre si cercava di trarre informazioni da Ruben che pareva una statua di marmo, insensibile a qualsiasi pressione e deciso a non pronunciare parola. Intanto i turni alle “porte” erano serrati,…

  • Moonlight's Creed (Original Series)

    Episodio 2×11

    Flashback #1476: Florence Tirai fuori il naso dal nascondiglio: nessuno in vista, i dintorni erano tranquilli. Sghignazzai di buonumore: le guardie cittadine non avevano la mia stessa velocità, né tanto meno l’abilità di rincorrere sui tetti uno come me, che non aveva mai fatto nulla di male se non divertirsi, alle loro spalle, di tanto in tanto. Anzi, ero convinto addirittura che, a parte tutto il fracasso che facevano all’inizio dell’inseguimento, per mantenere le apparenze, fossero loro le prime a rinunciare per scarsa voglia di arrampicarsi e correre senza ottenere mai nessun risultato. Mi orizzontai velocemente: ero più vicino a Palazzo Auditore di quanto credessi. Benissimo! Non solo mi ero…

  • Moonlight's Creed (Original Series)

    Episodio 2×10

    Present #2018: Nanda Parbat L’accordo con Shay Cormac si era concluso nel momento esatto in cui entrambi avevamo ottenuto ciò che volevamo, ma mentre lui se ne era andato tranquillo con la pergamena contenente l’Equazione dei Cristalli io ero rimasta seppellita sotto un cumulo di macerie e quando mi ero risvegliata ero un in luogo ben lontano dall’essere paragonato ad una prigione, ma senza l’Equazione (che avevo copiato) e soprattutto senza i miei poteri. La stanza era abbastanza ampia ed il suo arredamento argenteo d’ispirazione imperiale lunare per un attimo mi fece credere di essere riportata a casa, nelle prigioni dell’Impero quelle che ormai credevo non esistessero più. Ce ne…

  • Moonlight's Creed (Original Series)

    Episodio 2×09

    Present #2018: Hamilton Trasparenza assoluta. Era ciò che avevo chiesto ad Haytham tempo addietro, tra quelle stesse mura. Non ero tanto ingenuo da credere ciecamente avrebbe mantenuto la parola, tuttavia. Niente di personale, davvero ; dubitare di chiunque era insito in me, tanto quanto il notare dettagli all’apparenza insignificanti ed esaminarli attentamente. C’era qualcosa, in quella villa, qualcosa alla quale non ero ancora riuscito a dare un nome — era più una sensazione, in realtà, la mia, per il momento priva di prove concrete, ma sarei stato ben attento, pronto a cogliere il minimo segnale sospetto, fuori posto, la più sottile crepa nel muro di segreti di Haytham Kenway. Perchè…

  • Moonlight's Creed (Original Series)

    Episodio 2×08

    Present #2018: Acri Respirai a fondo l’aria salmastra, la schiena appoggiata alle pietre delle mura che delimitavano la parte antica della città di San Giovanni d’Acri. Mi ero preso alcuni istanti di pausa, per riflettere e ritrovare il bandolo della matassa, mentre mi confondevo facilmente in mezzo ai turisti armati di macchine fotografiche e buste di souvenir. Da dopo la battaglia contro i Templari, non avevo avuto tempo per riflettere, gli eventi si erano susseguiti incessanti e le decisioni che avevo preso erano state quasi degli atti meccanici, tesi solo alla sopravvivenza. Avevo subito convocato tutti i massimi livelli dell’Ordine, e avevo chiarito senza fraintendimenti le mie posizioni. Il mio…

  • Moonlight's Creed (Original Series)

    Episodio 2×07

    Present #2018: London Per quanto essere un Assassino, con tutto ciò che ne comportava — missioni, combattimenti, inseguimenti e tutto il resto — fosse una parte della mia vita alla quale non potevo, nè volevo, rinunciare, dovevo ammettere che era quello il mio ambiente naturale, i pub inglesi, dove le voci si confondevano ed amalgamavano tra loro in un brusio indistinto, interrotto dal cozzare dei boccali tra loro e buona musica — ancora meglio se dal vivo! — rendeva piacevole l’ambiente al punto giusto. Fin da ragazzino, non avevo mai saputo dire di no a posti del genere e, non a caso, quello che era nato come atto di ribellione…

  • Moonlight's Creed (Original Series)

    Episodio 2×06

    Flashback & Present #2018: Saturn, Moon, Neptune & Toronto Dovevo ammetterlo, ero in preda al panico. Ero diventata da poco Guerriera e mi avevano appena affidato la mia prima missione da sola. Non che fosse un’impresa impossibile o estremamente complicata –in fondo dovevo solo salvare gli antichi e preziosi libri che racchiudevano tutta la cultura e il sapere di Saturno-, ciò che mi preoccupava era il fatto che avessero messo me a capo della spedizione. L’altro problema era che avrei dovuto sicuramente affrontare qualche Non Morto che assediava il pianeta e diciamocelo, non ero mai stata granché nel combattimento e quegli esseri mi facevano venire i brividi. Avevo letto molto…

  • Moonlight's Creed (Original Series)

    Episodio 2×05

    Present Day #2018: Nanda Parbat Vivere nelle tenebre per servire la luce – un bel motto, non potevo negarlo. Anche perché mi ero aggrappato ad esso per andare avanti. Le tenebre mi permettevano di urlare al mondo intero il mio dolore per la perdita di colei che avevo amato sopra ogni cosa. Avevo chiuso il mio cuore alla sua morte e vedere che era stato utilizzato il “Pozzo di Lazzaro” per una persona indegna mi fece comprendere il motivo per il quale Claudia decise di lasciare l’ordine. Capivo bene i suoi sentimenti, eppure non li condividevo. Eravamo amici e proprio per questo non ho mai voluto giudicare il suo comportamento.…

  • Moonlight's Creed (Original Series)

    Episodio 2×04

    Flashback #1949: London, Bruxelles Los Angeles, Rome LONDON Nel corso degli anni avevo imparato a non considerare nessuna missione come completamente priva di pericoli, neppure una che sulla carta sarebbe dovuta esserlo, dunque non mi rilassai nel trovare tutto il materiale previsto esattamente dove comunicato, ovvero all’interno di un magazzino nella periferia del Cairo. Rimasi vigile e attento, mentre ogni scatola presente veniva controllata e i manufatti venivano catalogati e sigillati in casse apposite, pronti per essere trasferiti e portati a Roma. Ophelia non mi aveva rivelato il nome della fonte dalla quale era provenuta l’informazione e, benchè non avessi voluto, era stato più forte di me cogliere la sensazione…