5 domande sui dolori post allenamento

Dolori post allenamento: come interpretarli? Chi fa sport regolarmente si trova spesso a chiederselo ed anche se la percezione del dolore è soggettiva esistono dubbi comuni a cui è possibile dare una risposta.
Scopri gli altri articoli della rubrica Wellness qui.

Divisore

Dolore al petto: cosa significa?

La classica fitta che si avverte durante uno sforzo fisico, che sia di pochi attimi o prolungata nel tempo, è generalmente di origine muscolare o legata ai nervi intercostali. Si può porre rimedio alla stessa interrompendo immediatamente lo sforzo che si sta compiendo e stando a riposo. Se dovesse essere gravata invece da sintomi come: pesantezza sul petto e bruciore retro sternale, spesso irradiato anche a spalle, braccio o mandibola, può essere riconducibile ad un problema cardiologico e quindi da valutare insieme al proprio medico.

Polpaccio indurito, lo stretching basta?

Questo dolore è tipicamente riconducibile ad un crampo che può essere alleviato stirando con energia il muscolo in maniera continua, con dello stretching. Il crampo compare normalmente in ambiente caldo umidi, durante attività non necessariamente intense, ma duratura, ed è favorito dalla disidratazione. Quando si presenta è ovviamente necessario interrompere lo sforzo fisico che si sta compiendo ed applicare il più rapidamente possibile del ghiaccio. Per alcuni giorni è consigliato riposo e se il dolore persiste sarà opportuno pensare ad un ecografia muscolare con eco doppler per escludere eventuali problemi circolatori.

La fitta alla coscia è causata da uno sforzo della schiena?

Normalmente si tratta di una risposta difensiva del corpo a sollecitazioni che gravano in modo errato sulla schiena. In questo caso basterà dello stretching e del riposo per alleviare tale dolore, ma se persiste è consigliabile rivolgersi al proprio medico per un consulto.

Mal di testa: pro e contro della fatica?

Per chi soffre di mal di testa l’esercizio di natura aerobica contribuisce ad alleviare i sintomi, ma se il dolore è causato da un impegno fisico spesso la causa è la produzione di acido lattico. In questo caso il rimedio è unicamente la cessazione totale dello sforzo e un tempo di recupero di almeno dieci minuti.

Fegato e milza dolenti, da cosa è causato?

Questi dolori sono erroneamente ricondotti a tali organi, ma in realtà è un dolore di origine spastica che parte dal colon. Quando si effettua un pasto abbondante o dopo aver mangiato alimenti che necessitano una lunga digestione, se si effettua uno sforzo fisico immediatamente dopo si va incontro a dolori crampi formi e violenti. Il rimedio è molto semplicemente un’alimentazione corretta ed il giusto intervallo tra pasto ed allenamento.

1 thought on “5 domande sui dolori post allenamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »