1970 in Fashion: Wanda Vs. Sabrina

sᴄᴏᴘʀɪ ɪʟ ᴍɪᴏ sᴇʀᴠɪᴢɪᴏ ᴅɪ

Coach

Divisore

🇺🇸1970 in Fashion: Wanda Vs. Sabrina🇺🇸

Gli Anni’70 sono stato un decennio caratterizzato dalla ricerca della libertà e dall’euforia di voler leggere la realtà in modo diverso.
L’amore incondizionato, il desiderio di riscoprire la natura e la scoperta delle proprietà e dell’uso delle erbe e dei cristalli, ha portato l’umanità su un percorso più spirituale e meno materiale.
E’ impossibile dunque non scegliere questo periodo storico e i suoi look che alla perfezione comunicano questi concetti e le loro vibrazioni positive. Per farlo ho individuato due Streghe che hanno vissuto ed interpretato questi anni, una nel centro degli stessi e l’altra più sul finire degli Anni ’60, ma diretta verso il decennio successivo. Di chi sto parlando? Non resta che scoprirlo!

70s Wanda Maximoff

La serie tv “Wandavision” è un viaggio onirico verso l’accettazione del lutto e della perdita. Ogni persona affronta un momento così greve della propria esistenza in modo diverso e la nostra protagonista, Wanda Maximoff, lo fa affidandosi ad una delle sue più grandi passioni dell’infanzia: le sit com.
Ecco dunque che ogni puntata è un omaggio ad un decennio e il 4° Episodio si ispira a questo genere televisivo relativamente agli Anni ’70.
Catapultati in un momento di agitazione e preoccupazione di Wanda, che affronta una gravidanza improvvisa, e fai i conti con sintomi al di fuori del comune. Una maternità ed un’attesa riassunta in soli 33 folli minuti ricolmi d’amore, meraviglia, ironia, ma anche un pizzico di pura inquietudine.
Questa atmosfera surreale e psichedelica è perfettamente riassunta alla perfezione nella fantasia e nei colori del look di Christian Dior, quello che ho scelto per reinterpretare l’outfit della protagonista.

60s Sabrina Spellman

E’ l’Episodio 8 della 2° Stagione di “Sabrina – The Teenage Witch” quando la sua protagonista si imbatte nel Quizmaster che decide di metterla alla prova chiedendole di preparare qualcosa dal libro “Brewing and Concoctin With Two Hot Tamales”.
Per l’occasione Sabrina prepara una Time Ball il cui scopo è viaggiare negli Anni’60, tuttavia quando Salem si imbatte nell’oggetto, e ci gioca, lo ingoia accidentalmente. Questo mette in atto una reazione per cui gli Anni’90 in cui Sabrina vive si trasformano completamente e totalmente negli Anni’60.
All’inizio la giovane apprezza il cambiamento, ma poi comprendere che deve ristabilire l’ordine, rimettendo così le cose al proprio posto.
Lo spirito ribelle dell’episodio, quanto della protagonista, si rispecchiano nel suo look in puro stile Woodstock e nessuno meglio di Pin Up Stars sa interpretare questo mood!

Christian Dior & Pin Up Stars

Le stampe geometriche andavano di gran moda negli Anni’70 e le righe non facevano eccezione, meglio se multicolor come quelle proposte da Christian Dior e che io ho interpretato con un abito di Rosewe. Ma attenzione, scegliere d’indossarle sempre nel loro senso verticale. Questo renderà la figura slanciata, mentre se indossate in senso orizzontale tenderà ad allargare la stessa.
Per quanto riguarda il colore marrone, c’è da dire che era particolarmente scelto per le stoffe nel decennio 60s-70s. Infatti il movimento hippie, che in questi due decenni nasceva e si sviluppava, era fortemente legato alla natura e questo colore è lo stesso degli alberi, della terra e dunque riportava chi lo indossava a sottolineare i forti principi in cui credeva.
Che sia un look total brown o anche solo pochi dettagli, come l’ispirazione Pin Up Stars o l’abito che ho usato di Forever21, fanno passare forte e chiaro questo messaggio!




16 thoughts on “1970 in Fashion: Wanda Vs. Sabrina

  1. Non ho vissuto quell’epoca, anche se mi sarebbe piaciuto veramente tanto poter sfoggiare quei abiti. Adoro lo stile di quei anni, e tu come sempre riesci ad abbinare i pezzi giusti e creare degli outfit bellissimi !!!!

  2. Look favolosi e mi piace che abbini li abiti alle serie tv e ne parli analizzando i suoi significati. Ho amato entrambe le serie!

  3. Non ho vissuto quell’epoca, nella moda sono tornati molto in voga e devo dire che tu con i capi che hai scelto per riprodurre gli outfits hai ottenuto un ottimo risultato.

  4. Ho appena terminato di vedere la serie Wandavision, che mi ha lacsiato un enoeme curiosità a dosso con le sue post credit scene e per questo ho anche cominciato a vedere The Falcon and the Winter Soldier (sul quale non ho ancora un opinione precisa visto che sono solo al secondo episodio). Per quanto mi riguarda l’abbigliamento, mi piace molto il parallelismo che riesci a fare ricreando le atmosfere delle serie ma in modo che sia sfruttabile quotidianamente.

  5. Bellissimi gli anni 70! sarà che io ci son nata proprio al centro: 1975, una gemelli con gli anni 70 attorno, ne vado matta. Mi è piaciuto osservare come hai saputo ricreare l’atmosfera rappresentata dalle due “streghe” con proposte contemporanee. Come sempre brava e di grande ispirazione!

  6. Io adoro gli anni ’70 (e anche’ 60)!
    Sono così caratterizzati, così espliciti. Insomma, la riga dei capelli è veramente centrale, i pantaloni a zampa sono davvero a zampa. E poi trovo il mood in generale molto ideologico e femminile.
    Interessanti i tuoi accostamenti televisivi.

  7. Hai saputo riproporre benissimo gli outfit in stile anni sessanta, mi ha colpito particolarmente il vestito sui toni del marrone. Uno stile che non passa mai di moda.

  8. Mi piacciono tantissimo tutti questi riferimenti agli anni sessanta, sia nelle serie tv che nell’abbigliamento. WandaVision, devo ancora vederlo. Ma conto di recuperarla a breve

  9. Sono tornati molto in voga gli anni settanta ,che tra l’altro mi piacciono molto. Tu hai saputo reinterpretarli davvero molto bene

  10. Sono due look favolosi, li porti benissimo! E ho adorato WandaVision, credo sia la serie Marvel che ho preferito (le altre mi hanno lasciato un pelino delusa o non le ho viste). Adesso è sempre più presente un revival degli stili anni Sessanta/Settanta, riammodernati e contemporaneizzati, li trovo molto fini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »